1° INCONTRO SU TEMATICA MONITORAGGIO TURNAZIONE PNC

DISFUNZIONI E RITARDI AMMINISTRATIVI L’AZIENDA OTTEMPERI AI SUOI DOVERI
4 Maggio 2010
RI-PROMOSSI A P2… MA … DOVE?
11 Maggio 2010

1° INCONTRO SU TEMATICA MONITORAGGIO TURNAZIONE PNC

Dando seguito agli impegni contenuti nell’accordo del 26 febbraio, nella giornata del 4 maggio si è tenuto il previsto incontro relativo all’analisi congiunta della turnazione PNC.
 
In apertura di incontro l’azienda ha riferito i dati relativi all’assenteismo, che risulta in sensibile diminuzione (7%), con un dato medio 1,9% in Smart Carrier.
 
Alitalia ha comunicato che dal mese di Giugno verranno accolte ulteriori domande di trasferimento incrociato (30/35 unità) tra le varie basi per AVR2:
 
1 da MIL a TRN, 1 da MIL a CTA, 1 da FCO a CTA, 4 da VCE a FCO, 2 da MIL a VCE, 2 da FCO a VCE.
 
Inoltre è stata data la disponibilità a trasferire 4 AA/VV da TRN a FCO e 3 AVR2 da CTA a FCO con requisiti L. 104.
 
Ci saranno poi, con l’utilizzo del distacco, due trasferimenti di AVR2 CAI First da MIL a CTA e due trasferimenti di AA/VV CAI Second (1 da MIL a CTA – 1 da MIL a TRN).
 
Sulla base Milano l’Azienda ha espresso la volontà di procedere ad alcuni passaggi di settore da Medio a Lungo Raggio, con l’assegnazione di attività mista.
 
In merito ai colleghi assunti "con demansionamento" sulle basi di TRN e CTA siamo stati informati che alcune di queste qualifiche verranno riattivate a breve, previo un colloquio selettivo ed una verifica dello "storico professionale".
 
E’ stato comunicato inoltre che si procederà alla formazione di 4 AVR1 sulla base di Roma, previo assestment e tenendo conto dell’anzianità di qualifica.
 
Su questo aspetto abbiamo espressamente manifestato le nostre perplessità, ritenendo più equo un criterio che tenga conto anche dell’anzianità pregressa.
 
Per quanto ci riguarda, abbiamo fatto rilevare all’azienda alcune tematiche e criticità inerenti la turnazione: disomogeneità volato tra le basi (e compagnie del Gruppo); avvicendamenti che iniziano presto e terminano tardi (problematica presente soprattutto su basi periferiche, considerando avvicendamento un insieme di giornaliere consecutive); necessità di accorpare voli in giornata (problematica molto sentita dai colleghi pendolari); avvicendamenti travasabili; equa distribuzione attività di lungo raggio; possibilità assegnazione attività M/R CAI MXP a residenti.
 
Su queste tematiche l’azienda ha dato disponibilità a monitorare i fenomeni e ad intervenire laddove è possibile, e ad accogliere, compatibilmente con l’adeguamento dei nuovi sistemi informatici d’impiego, le richieste in merito.
 
Sul tema dei travasabili l’azienda ha comunicato che il fenomeno è in via di estinzione, dato l’ormai quasi definitivo dimensionamento del PNT sulla Base di Milano.
 
Roma, 6 maggio 2010
RSA
FIT CISL AV –  ANPAV
ALITALIA – AIRONE