Fnta: Necessario Confronto tra le offerte dei due Partner Industriali interessati DELTA E LUFTHANSA

ALITALIA CITYLINER : Il confronto continua
18 Ottobre 2019
RYANAIR – IL CONTRATTO DEGLI ASSISTENTI DI VOLO COMPIE UN ANNO
24 Ottobre 2019

Fnta: Necessario Confronto tra le offerte dei due Partner Industriali interessati DELTA E LUFTHANSA

ATTUALE PIANO DELTA / FS RIMANE IRRICEVIBILE, HA IMPATTI NEGATIVI per il PERSONALE NAVIGANTE in termini di ESUBERI e PEGGIORAMENTI CONTRATTUALI

•••

FNTA – in rappresentanza dei piloti e degli assistenti di volo di ANPAC, ANPAV e ANP del Gruppo ALITALIA in AS – e FAST CONFSAL, circa la presunta volontà dei Commissari di chiudere sbrigativamente la trattativa con il primo partner industriale individuato senza tenere in debita considerazione la soli- dità del piano industriale e la capacità dello stesso di assicurare un futuro di lungo termine alla Nuova ALITALIA, ritengono sia necessaria un’accurata analisi comparata dei due diversi scenari industriali, in termini di occupazione, investimenti, flotta, rotte ed attesa profittabilità, nell’ottica di fornire alla Nuova ALITALIA condizioni industriali e commerciali realmente ottimali per un suo vero e solido rilancio, con il diretto coinvolgimento del Sindacato.

Dall’analisi di quanto pubblicato sul piano industriale pre-negoziato con Delta (in allegato alcuni estratti) si evince infatti che lo sviluppo atteso sul ricco mercato nord americano sia limitato a due direttrici, Washington, già operata da ALITALIA da un anno, e San Francisco, già nei sistemi di vendita della ALITALIA commissariata limitatamente alla stagione estiva e con frequenze non giornaliere.

La flotta ‘di partenza’, pari a 102 aeromobili, vedrebbe ‘a terra’ quasi tutta la flotta CITYLINER ed ulteriori 3 AA/MM di L/R: le cancellazioni previste sulle principali direttrici del network ALITALIA – nazionale, internazionale ed intercontinentale (il dettaglio è indicato nelle slides allegate) – ed il pressoché NULLO sviluppo previsto sulle direttrici Asia, Africa, Sud America ed Europa centrale avrebbero effetti devastanti in termini di esubero del personale.

Inoltre, emergerebbero richieste di TAGLIO DEL COSTO DEL LAVORO (riposi, ferie, IVMG, IVO, scatti anzianità, congedi parentali, ecc…) esclusivamente al Personale Navigante, già condivise dal consorzio, assolutamente inaccettabili.

L’intervento finanziario dello Stato, già deliberato dal Governo a supporto della gestione aziendale nella fase finale della trattativa, garantisce che la continuità aziendale sia assicurata per il tempo necessario ad effettuare tutti i dovuti approfondimenti da parte di FS, ATLANTIA e MEF, ai quali ora si aggiungerà la terna commissariale, senza improprie e potenzialmente fatali accelerazioni.

FNTA e FAST – CONFSAL hanno da mesi evidenziato come il piano industriale da tempo pre-negoziato con DELTA ancora presentasse inaccettabili elementi di debolezza.

RISPEDIREMO AL MITTENTE, CON TUTTI I MEZZI A NOSTRA DISPOSIZIONE, OGNI ULTERIORE TENTATIVO DI SVENDITA DEL PERSONALE NAVIGANTE.

Roma, 21 ottobre 2019

ANPAC ANPAV ANP FAST – CONFSAL

191021-FNTA-FASTC-Volantino