ATTENZIONE PT: ACCOLTI ulteriori ricorsi contro INPS

Comunicato Unitario
20 Dicembre 2010
ALITALIA IN A.S.: EROGAZIONE TFR per i non aderenti a Fondi Previdenziali che abbia risolto il precedente rapporto di lavoro
30 Dicembre 2010

ATTENZIONE PT: ACCOLTI ulteriori ricorsi contro INPS

Il nostro studio legale, Carlino ed Associati, informa che sono stati vinti altri tre ricorsi, relativi all’attuale modo di conteggio dei periodi Part-time, da parte dell’Inps, ai fini del raggiungimento della pensione.
 
A distanza di pochi giorni è il secondo pronunciamento dopo la sentenza della Corte Europea, che ha ritenuto L’Italia e l’Inps, inadempienti rispetto all’accordo quadro europeo sul lavoro a tempo parziale ( Direttiva 97/81) che, l’Italia ha recepito con il D.L.vo 61/2000), che impegna i paesi aderenti alla U.E. ad incentivare il Part Time eliminando eventuali discriminazioni con i lavoratori a tempo pieno.
 
Lo spirito della norma concepita è quello di promuovere l’occupazione ed un miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro all’interno della comunità europea, salvaguardando occupazione e pari opportunità con misure volte ad incrementare i livelli occupazionali ed al tempo stesso determinare flessibilità.
 
Poiché le casistiche del Part-Time sono di diversa tipologia, invitiamo i colleghi a contattarci, per conoscere in modo dettagliato le posizioni individuali, anticipando che il Part Time settimanale non penalizza il conteggio delle settimane lavorate ai fini della piena maturazione del requisito pensionistico.
 
Il ricorso può essere fatto anche da coloro i quali hanno usufruito del Part-Time in anni passati e che oggi lavorano a tempo pieno.
 
Ricordiamo i nostri recapiti:
Ufficio Anpav 06-51962807
Cellulari: 348-6506014; 348-7705709;
 
Consulta il sito: www.anpav.it
 
Roma, 9 dicembre 2010
ANPAV