BLUE PANORAMA – INCONTRO ODIERNO CON LA SOCIETÀ PRESSO IL MINISTERO DEL LAVORO.

Comunicato Stampa FNTA: uscita Gubitosi richiede immediato intervento del Ministro
19 Novembre 2018
MATERNITÀ – Riconteggi per Causa INPS
27 Novembre 2018

BLUE PANORAMA – INCONTRO ODIERNO CON LA SOCIETÀ PRESSO IL MINISTERO DEL LAVORO.

In data odierna, presso la Direzione competente del Ministero del Lavoro, alla presenza dell’Avv. Gabriele Fontana, in rappresentanza del Sotto Segretario al Lavoro, Anpav ed Anpac, insieme alle organizzazioni sindacali Confederali, hanno incontrato la Società Blue Panorama, rappresentata dall’Avvocato Fava (in nome e per conto dell’Azionista UVET) e Pezzo della Direzione del Personale.

L’incontro veniva convocato a seguito delle rimostranze che le scriventi associazioni e più in generale le rappresentanze riconosciute dal Vettore avevano avanzate al Dicastero rappresentando lo stato delle relazioni industriali in essere che, progressivamente, era andato deteriorandosi.

È doveroso, in apertura di commento, sottolineare lo sforzo di mediazione che i dott. Fontana e Sapio hanno portato avanti, anche in virtù di un posizionamento aziendale che fin dalle prime battute, si era mostrato particolarmente ostico.

Senza ripercorre i passaggi che, sin dalla procedura di cessione ex Art. 47, hanno generato il deterioramento dei rapporti fra le Parti, con la proclamazione di numerose azioni di sciopero ritenuti necessari per la riattivazione del confronto interrotto unilateralmente e le conseguenti ‘scomposte’ reazioni aziendali, abbiamo comunemente dichiarato che non è più rinviabile il rispetto degli accor- di che hanno portato al salvataggio della Compagnia Aerea ed alle connesse condizioni che hanno potuto consentire la sua vendita al Gruppo Uvet.

UNA NUOVA FASE È POSSIBILE E, PER CERTI VERSI, STRATEGICA.

Riteniamo di evidenziare due aspetti da noi ritenuti fondamentali:

• la stipula di un contratto collettivo aziendale di Lavoro per il Personale Navigante della Società

• L’inclusione dei lavoratori (attraverso le loro rappresentanze riconosciute) nel progetto di consolidamento e sviluppo del Vettore, a partire dal piano industriale 2018 – 2022 presen tato presso il MiSE (che ha fra l’altro permesso al gruppo Uvet l’aggiudicazione del ban- do di vendita).

Pertanto, abbiamo richiesto alla Società di dare un primo segnale di ‘distensione’ sgomberando il campo dai ‘rumors’ che vedrebbero una variazione sostanziale al Business Plan previsto, con lo spostamento parziale di parte dell’attività presso Malta.
Da parte nostra, è stata offerta la disponibilità a condividere, con la garanzia mediatica del Ministe- ro del Lavoro, un calendario di lavoro che permetta di negoziare in tempi rapidi, il contratto collettivo di cui i dipendenti hanno bisogno.

Contratto che dovrà essere: Collettivo, rispettoso delle normative in materia di impiego e lavoro, in linea con il mercato / settore di riferimento, quindi utile a sostenere il progetto di lunga durata (il piano industriale è quinquennale) predisposto da UVET.

I rappresentanti di Blue Panorama, nel dichiarare di aver registrato la nostra posizione, sostanzialmente comune fra le sigle sindacali presenti, prospetteranno all’azionista i ‘desiderata’ di parte sindacale.

IL MINISTERO DEL LAVORO HA GIÀ CONVOCATO UN INCONTRO PER IL PROSSIMO 13 DICEMBRE: sarà utile e centrale per delineare il percorso che le parti avranno la capacità di impostare.

Le funzioni governative hanno apprezzato la volontà sindacale, espressa in assoluta concretezza e trasparenza, di voler ‘voltare pagina’ anche attraverso un ‘nuovo inizio’ (tale dichiarazione si unisce alla raccomandazione scritta della ‘Commissione di Garanzia sugli Scioperi’ che invita la compagnia a dialogare con le parti sociali).

Utilizzeremo il tempo che ci separa dall’incontro per costruire una proposta contrattuale organica e comune, che tenga conto di tutte le distonie ad oggi presenti, affinché si possa ‘uscire, positivamente, dallo stallo attuale che è negativo sia per la necessità di consolidamento e crescita della Compagnia in un mercato, quello aereo, particolarmente dinamico, che per i dipendenti , asse portante di una società che, lo ricordiamo, eroga ‘servizi’: iniziare a remare, proficuamente, nella stessa direzione, potrà solo produrre reciproci benefici.

Rimaniamo a disposizione per informazioni.

Roma, 20 novembre 2018 �
ANPAC – ANPAV