Il turno “Multi – Base”

RAGGIUNTO L’ACCORDO PER IL CCL DEL PN AIRONE CITYLINER
24 Maggio 2010
CORSI D’INGLESE ON LINE: VA BENE MA METTETECI IN CONDIZIONE DI SEGUIRLI
10 Giugno 2010

Il turno “Multi – Base”

Le sorprese non finiscono mai, non c’è  limite all’inventiva.
Come abbiamo purtroppo riscontrato con i turni di giugno, siamo di fronte ad una turnazione che ha del paradossale, e che contribuisce a scoraggiare e disorientare il lavoratore, minando la fiducia nella propria azienda.
 
Qualche giorno fa annunciavamo la condivisione fra Azienda e Sindacati di alcune dinamiche gestionali, con effetti rilevanti per la categoria degli Assistenti di Volo.
 
Si conveniva infatti che sarebbero stati turnati dalla Base di Roma, a partire dal Mese di Giugno:
 
·                     29 AVR II e 200 AA/VV.
 
In data 21 c.m., la Gestione Personale Navigante di Cabina comunicava ai colleghi interessati una mail dal testo:
 
“Gentile collega,
con riferimento ai contatti intercorsi, Le confermiamo che, per il mese di giugno, in via transitoria ed eccezionale, il Suo impiego avverrà da Base Roma, senza che ciò determini alcuna variazione amministrativa”.
 
A fronte di una comunicazione ufficiale di questo tipo, i colleghi hanno proceduto a ritarare logisticamente la propria vita, disdettando appartamenti e riorganizzandosi di conseguenza.
 
E’ di ieri l’amara sorpresa: turni ad assetto variabile.
 
Decine di colleghi che hanno ricevuto la su riportata comunicazione hanno fogli turni che sono:
 
·                     alternativamente base Roma o Catania;
·                     esclusivamente Base Torino;
·                     per oltre 20 gg. Base Venezia.
 
E’ chiaro che qualcosa non ha funzionato.
 
Evidentemente, l’incompleta assunzione dei ca. 160 assunzioni di AA/VV con contratto a tempo determinato (5 mesi)con decorrenza giugno (avevamo più volte sollecitato la velocizzazione dei contatti) e la difficoltà ad effettuare le 25 assunzioni di AVR II dalla CIGS con contratto a tempo, avrà sicuramente inciso negativamente affinchè i tasselli si incastrassero.
 
Apprezzabile lo sforzo, ma superficiale ed imprecisa la gestione del processo.
 
Ma bisogna individuare urgentemente una soluzione.
 
A pagare, non può essere, ancora una volta, il Navigante.
 
A richiesta di chiarimenti da parte dei colleghi interessati l’azienda ‘arrampicandosi sugli specchi’, non ha saputo fornire valide argomentazioni, lasciando gli interessati nel più totale disorientamento.
 
Abbiamo richiesto all’azienda una rapida soluzione al problema, soluzione che abbiamo sollecitato con una specifica comunicazione inviata agli enti di riferimento.
 
Roma, 26 maggio 2010
 
RRSSAA FIT CISL UILTRASPORTI UGL TRASPORTI ANPAV ALITALIA
 
_________________
 
Di seguito, fonogramma sul tema inviato all’Azienda.
 
 
Da:    RR.SS.AA  Fit- Cisl Uiltrasporti UglTrasporti Anpav  
        
 
A:     ALITALIA
                       
            Relazioni Sindacali
            Dott. A. Cuccuini
 
            Gestione del Personale
         Dott. G. Angiolillo
         Dott. L. Cavina
        
         e.pc. Linea Pnc
            att.ne M. Ceciliani
 
 
Oggetto: programmazione giugno PNC.
 
         Rileviamo che, contrariamente a quanto comunicatoci nell’apposito incontro del 17 maggio u.s., e alle comunicazioni, sia verbali che scritte inviate dall’azienda ai colleghi interessati, la prevista, provvisoria programmazione su Roma per gli assistenti di volo delle basi periferiche, è stata solo parzialmente ottemperata.
         Risulta infatti alle scriventi che diverse turnazioni sono ancora interamente o parzialmente dalle basi periferiche.
         Ciò determina evidenti disagi e problemi a tutti coloro che, in previsione di attività su Roma, avevano proceduto ad un riassetto logistico delle loro esigenze, con danni economici e impossibilità a trovare di nuovo una sistemazione in loco.
 
         Vi invitiamo ad individuare una soluzione in tempi brevi per ovviare alle conseguenze di tale disservizio.
 
         Restiamo in attesa di un sollecito riscontro.
           
Distinti Saluti
 
 
Roma, 26 maggio 2010
 
 
RR.SS.AA  FIT-CISL UILTRASPORTI UGLTRASPORTI ANPAV
ALITALIA AIRONE