INCONTRO RSA SU SISTEMAZIONI ALBERGHIERE, AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO

AIR ALPS – Verbali di Accordo e Riunione
29 Febbraio 2012
ISCRIZIONE AD ENGA – ANNO 2012
2 Marzo 2012

INCONTRO RSA SU SISTEMAZIONI ALBERGHIERE, AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO

Scarica il Volantino

 

In data 27.2.2012 la scrivente Associazione incontrava l’Azienda per il previsto incontro sulle tematiche di seguito elencate:

 

·                     SISTEMAZIONI ALBERGHIERE

·                     AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO

In merito alla tematica “Sistemazioni Alberghiere”, affrontavamo dapprima l’area “Charter”, dividendo il tema in due sottocategorie: Strutture e Facilities.

Emergeva, a carattere generale, il “già noto” concetto che governa la scelta di una struttura alberghiera: è principalmente quello di natura economica, seguito ovviamente da quelli di posizione e fruibilità.

Ad esempio, il nuovissimo Accordo con la catena alberghiera NH, ampliamente pubblicizzato, imporrebbe a parità di prezzo di dare la preferenza agli hotel della stessa (e se, a parità di prezzo, sono peggiori? …).

Per quanto riguarda il tema delle location relative ai voli charter, il discorso si articolava in tal senso.

L’Azienda sosteneva che la scelta delle attuali strutture era riconducibile al fatto che l’individuazione delle stesse è avvenuta “in ritardo” (l’Ufficio che si occupa di HOTAC – Hotel Accomodation – ha iniziato a lavorare alle sistemazioni ad Agosto 2011: in netto ritardo e a stagione invernale 2011.2012 già venduta); come se non bastasse, le FACILITIES delle varie Strutture alberghiere sono state pubblicate con colpevole ritardo sulla  “Intranet Aziendale” ed hanno generato fra l’altro, nel periodo natalizio, l’ennesima sorpresa negativa, il vedersi chiedere 75 USD al giorno per l’accompagnatore.

Richiedevamo, sul tema su esposto, di conoscere in anticipo eventuali “maggiorazioni di costo” previste per la settimana pasquale: se l’Azienda acquista già camere doppie, continuiamo a non comprendere l’oscuro motivazione degli aumenti circostanziati!

Per le Maldive (sul tema abbiamo emesso numerose comunicazioni dedicate), richiedevamo il necessario cambio della struttura, in direzione dell’allontanamento dalla Capitale per l’ importante motivo legato alle sommosse politiche in corso e per altri, non meno importanti (qualità del soggiorno, difficoltà a sostenere il vitto con l’importo percepito a titolo di diaria).

Merito Facilities, richiedevamo maggior chiarezza sui costi dell’ “All Inclusive” poiché attualmente, quando acquistato in convenzione, il costo sembrerebbe più elevato di quando ciò avviene con pagamento CASH.

Lasciavamo il tema in attesa di risposte sui quesiti avanzati, affermando che il lavoro preventivo per le individuazioni delle sistemazioni della Stagione Invernale 2012-2013 sarà determinante.

 

 

Quando la partenza per lavoro genera remissione certa, è cruciale per la parte aziendale valutare le sollecitazioni sindacali verso interventi sistemici ad evitare che il sistema imploda.

Riteniamo, inoltre, discutibili le condizioni/modalità dell’iniziativa Biglietti Familiari al seguito Voli Charter, in quanto, a nostro avviso, non in linea con la più generale policy  Facilitazioni di Viaggio annuali per i Dipendenti: .

Segnalavamo che non è ancora avvenuta la rimodulazione dell’iniziativa Biglietti Familiari al seguito Voli Charter, ed il ripristino corretta Priorità d’imbarco (l’eliminazione della  preferenza di talune categorie rispetto  agli AA/VV, a prescindere all’’Anzianità convenzionale posseduta) in linea con le osservazioni/sollecitazioni avanzate dalla Scrivente e dalle altre Sigle che hanno generato la sottoscrizione di un apposito accordo in merito.

Ancora nessuna apertura in direzione della possibilità di utilizzo delle facilitazioni “Viaggia con gli Amici” anche su tali destinazioni (anche per un numero limitato di posti): renderebbe più fruibile il soggiorno: ad una nostra verifica, ci sarebbero gli spazi per lasciare dei posti dedicati, da prenotare, magari in anticipo.

Sistemazioni “Non Charter”:

Per quanto riguarda la località di Algeri, motivi di sicurezza e di costi, impongono la scelta dell’attuale “Mercure”. La scrivente proponeva, dunque, la possibilità di vedere riconosciuta una “mezza pensione” data l’impossibilità al muoversi dalla struttura in sicurezza e visti gli altissimi costi dei ristoranti locati all’interno della stessa, al netto delle ormai consuete lunghe soste.

Inoltre, sfruttando l’esempio positivo dell’attuale nuova sistemazione di Parigi, proponevamo per Londra una posizione mediata tra le due realtà ora esistenti e cioè un Albergo che ci allontani dall’aeroporto e dalla sua sporcizia, ma non ci imponga due ore di percorrenza per raggiungerlo.

Si proponeva un albergo nelle vicinanze del centro, con possibilità di metropolitana e con, nelle vicinanze le consuete necessità del Navigante: evitare la sistemazione aeroportuale è l’obiettivo primario.

Rimarcavano che l’impossibilità di poter fruire della “connessione Internet in forma gratuita” nella maggior parte delle strutture estere (in Italia il problema è sentito in misura minore) è particolarmente limitante e crea un aggravio di spesa che impone una riflessione, oramai irrimandabile, sulla congruità dell’importo della DIARIA.

Nessuna novità inoltre,il previsto  ripristino/previsione di utilizzo CAF su i Vettori Aerei Italiani (Meridiana, Blue Panorama, ecc).

Conclusioni: l’incontro su esposto, da definirsi assolutamente interlocutorio, nulla aggiunge a risoluzione delle problematiche sul tavolo.

 

Vi informeremo sugli esiti della prosecuzione dello stesso.

 

 

Roma, 1 marzo 2012

 

 

RSA ANPAV ALITALIA