INCONTRO SU PROBLEMATICHE PERSONALE NAVIGANTE

#AIRITALY – situazione operativa: lettera #ANPAV – ANPAC alla Società
5 Marzo 2019
Esame congiunto ‘Proroga CIGS’
6 Marzo 2019

INCONTRO SU PROBLEMATICHE PERSONALE NAVIGANTE

Si è tenuto in data odierna il previsto incontro con il Management della Compagnia.

Presenti l’Accoutable Manager, Com. Konstantinos Iliakis, e i responsabili delle Relazioni Industriali Dott. Sarti, Bruni e Naseddu.

I temi all’ordine del giorno erano:
• HOTEL ACCOMODATION
• POSTI DI RIPOSO CREW A/M A – 300 • ROSTERING – ‘PEREQUAZIONE’
• PHASE – OUT A/M B – 767
A seguire un resoconto di dettaglio ‘tema per tema’:
• HOTAC
Il processo di scelta è stato centralizzato.. C’è un’analisi continua anche riguardo alla security.
A valle di una verifica di qualità sulle strutture in corso di utilizzo, sono risultate non in linea ai nuovi standard Du- bai, New York, Pisa : Dubai é stato già sostituito, New York verrà cambiato e si soggiornerà a Manhattan (cambio previsto nei prossimi due mesi).
Le strutture per Los Angeles, Toronto e San Francisco sono in fase di individuazione.
I contratti sottoscritti avranno due mesi di ‘prova’ (ed in tale periodo io contratto potrà essere rescisso dalla Com- pagnia) al fine di valutare se gli istessi rispondono alle caratteristiche aziendali.
La colazione rimane uno standard anche se in alcuni casi è possibile che le strutture particolarmente gradite… pos- sono non offrire la negoziazione della colazione inclusa.
È stata segnalata la criticità dell’hotel di Miami, che risulta in una posizione tale che non permette di raggiungere posti per cenare senza sostenere i costi di trasporto.
Inoltre, è stato sottolineato che l’hotel che sembra essere stato individuato per Toronto è in aeroporto: abbiamo quindi ribadito che la preferenza dei Crew è per strutture che danno la possibilità di fruire di servizi ed avere possi- bilità di recuperare dalla ‘fatigue’ (anche uscendo dalla struttura!).
Inoltre , è stato segnalato che l’hotel IBIS di DAKAR ha 2 stelle e pertanto è in violazione delle disposizioni con- trattuali.
• CREW REST
I posti di riposo attualmente presenti sulla flotta A- 330, ancorché a norma, non incontrano il gradimento dei di- pendenti.
Per la società, tuttavia, non è possibile al momento destinare due posti di classe Business per il riposo del crew.
!

‘Leg rest ed eccessiva illuminazione’ sono le maggiori criticità rappresentate: l’Azienda ha mostrato (con prova fo- tografica) le due implementazioni che possono essere introdotte a miglioramento del riposo (modificando il leg rest o utilizzando un ‘puff ’). La soluzione preferita verrà introdotta entro il 30 aprile prossimo.
Per la possibilità di comandare le luci dell’area in maniera autonoma è in corso un intervento della tecnica.
Abbiamo segnalato che la posizione in cui sono collocati tali posti di riposo, ovvero accanto ad una toilet, rendono difficile la fruizione del riposo perché detta toilet, oltre a produrre con frequenza il rumore del flush (scarico) ha spesso persone che attendono di poterla utilizzare, che rumoreggiano e fisiologicamente parlare fra loro.
Le rappresentanze sindacali hanno rappresentato con forza che, anche in una condizione di ‘law compliance’, è cen- trale la qualità del riposo degli Equipaggi: pertanto, è stato proposto di condividere un percorso che, a partire dai miglioramenti proposti per gli attuali posti di riposo, preveda, sin da ora, per gli aerei in arrivo che opereranno de- terminate destinazioni, posti di classe ‘superiore’.
• ROSTERING – PEREQUAZIONE
L’azienda, che ha dichiarato che la perequazione è interesse comune (anche per gli impatti negativi di natura eco- nomica che un non corretto bilanciamento dell’attività assegnata può generare), ha offerto la propria disponibilità ad analizzare ‘in chiaro’ i dati.
È stato evidenziato che la perequazione va effettuata entro le categorie professionali anche in funzione della qualifi- ca ricoperta.
Rimaniamo a disposizione per tutte le segnalazioni del caso.
• PHASE – OUT B 767
Al momento 11 comandanti ed 1 Pilota sono impiegati presso la Società Blue Panorama. A loro si aggiungono ulte- riori due risorse che al momento non sono impegnate in attività di volo.
AirItaly ha reso noti i numeri delle ore di volo medie effettuate dall’attuale organico PNT A – 330: la media effettua- te, pari a 55 HV ca. procapite su base mensile, non consente, allo stato attuale, la possibilità di nuove immissioni (rientro) sul settore di lungo raggio.
Entro il 16 di marzo sarà discusso ed approvato il nuovo piano industriale.
Se lo schema proposto verrà approvato, per il 2019, con riferimento alle attività Lungo Raggio, è previsto l’impiego di 5 A 330 verso il Nord America (YYZ, MIA, EWR, LAX, SFO).
Nessuna indicazione è stata fornita sulle attività di Corto – Medio Raggio.
Abbiamo, in conclusione di incontro, nuovamente rappresentato (in continuità con la lettera inviata dalle Presidenze delle scriventi sigle) le nostre perplessità circa il posizionamento del Vettore, rivendicando un ruolo di confronto e condivisione per le sfide che la compagnia si troverà ad affrontare nel prossimo futuro.
A pochi giorni dalla pubblicazione dei turni per il prossimo mese di aprile, alcun riscontro, infine, è stato fornito circa il futuro dei dipendenti attualmente basati ad Olbia.
Roma, 6 marzo 2019
RRSSAA Personale Navigante ANPAC – ANPAV AIRITALY SPA