INFORMATIVA su ACCORDO CIGS ALITALIA CAI

Apertura base Pisa – SMART CARRIER
11 Marzo 2011
VOLI CON DIRETTRICE E SOSTA GIAPPONE
15 Marzo 2011

INFORMATIVA su ACCORDO CIGS ALITALIA CAI

A valle della sottoscrizione del Verbale di Accordo del 04/03/2011 e del successivo Verbale di Accordo in sede Ministeriale dell’11/3/2011 (disponibili sulla home page del ns. sito www.anpav.com) è prevista, a far data da oggi 14 marzo 2011, la possibilità di fare richiesta di accesso ad un programma di CIGS (modulistica scaricabile dalla Intranet aziendale) per un periodo minimo di dodici mesi e massimo di quattro anni – anche attraverso la concessione di periodi semestrali oltre l’anno (es. 2 anni e 6 mesi).
Nell’Accordo è previsto un numero massimo di accoglimento di istanze volontarie pari a 125 richieste per il PN (PNT; PNC) provenienti dalle Società Alitalia CAI, CAI FIRST e CAI SECOND con contratto a tempo indeterminato e con un’anzianità minima di 90 giorni a decorrere dalla data di presentazione della domanda di CIGS.
Con riferimento alle colleghe in maternità, è possibile presentare la richiesta a decorrere dalla fine della maternità obbligatoria.
 
Alla fine di un periodo richiesto inferiore a 48 mesi  è garantito il rientro in Azienda con lo stesso inquadramento contrattuale. Con la CIGS a zero ore il dipendente è sospeso dall’attività, ma il rapporto di lavoro dipendente in essere conserva tutta la sua efficacia.
 
Alla fine del periodo richiesto pari a 48 mesi , con esclusione dell’ipotesi di adesione alla mobilità a fine CIGS, è garantito il rientro in Azienda con lo stesso inquadramento contrattuale. Con la CIGS a zero ore il dipendente è sospeso dall’attività, ma il rapporto di lavoro dipendente in essere conserva tutta la sua efficacia.
Alla fine del periodo di quattro anni , in presenza di espressa istanza di adesione alla mobilità a fine CIGS, è previsto la collocazione in mobilità per un periodo pari a tre anni (previsto l’avvio di una procedura di mobilità).
E’ stabilito che l’accoglimento di ciascuna istanza (che deve essere consegnata di persona all’ufficio della Gestione del Personale, 2° piano Palazzina NPU)sia subordinata alla valutazione aziendale (al dipendente, in caso di accoglimento dell’istanza, sarà comunicato per iscritto l’accoglimento, con l’indicazione del periodo di sospensione per CIGS) ed allo smaltimento delle ferie e dei riposi arretrati.
 
Relativamente alla tempestività dei pagamenti (tutti ricordiamo quanto accaduto in occasione della CIGS della “Vecchi Alitalia”: ritardi nei pagamenti di ca. 6 mesi), vi informiamo che, sin dal primo mese l’Azienda anticiperà la quota CIGS propriamente detta (ca. 900 Euro) e si adopererà per rendere rapide le erogazioni dirette a carico del Fondo Speciale Trasporto Aereo a ciascun dipendente posto in CIGS.
 
Al dipendente in CIGS viene garantito l’80% della retribuzione percepita negli ultimi dodici mesi precedenti l’istanza. La corresponsione dell’indennità sarà su base mensile per dodici mesi (nonostante il conteggio sia effettuato su 14 mensilità). I criteri per la determinazione della “Retribuzione di riferimento” (meccanismo di calcolo dell’80%/determinazione del corretto importo da erogare in CIGS: CIG INDUSTRIA + DISOCCUPAZIONE NON AGRICOLA) sono contenuti nel paragrafo E) punto 2 del vigente Regolamento del Fondo Speciale Trasporto Aereo.
 
La CIGS concorre alla maturazione dell’anzianità aziendale,quindi gli scatti di anzianità progrediscono normalmente; tuttavia la corresponsione degli importi riconducibili agli scatti si attiverà a decorrere dal rientro in servizio (se previsto).
Le quote di TFR maturano regolarmente, sono rapportate alla retribuzione che sarebbe spettata in assenza di CIGS e dovranno essere versate, regolarmente, a seconda della destinazione indi cacata dal dipendente (FONDAV, Azienda, altri Fondi).
 
CONCESSIONI DI VIAGGIO:
 
L’Azienda comunica che, attualmente, al personale in CIGS vengono garantite tutte le concessioni di viaggio previste per il personale in forza (canoniche ed occasionali: es. “Viaggia con gli Amici”).
 
 
Rimaniamo a disposizione presso la sede ANPAV, sita in Via di Marco Marulo, 78 (inserire, in caso di utilizzo di un navigatore, via Benedetto Stay, 49 – Roma) per fornire informazioni sulla materia, a carattere generale e nello specifico in merito a:
 
·                     retribuzione che verrà percepita in CIGS;
·                     contribuzione in CIGS;
·                     eventuale raggiungimento requisiti pensionistici durante il periodo di CIGS (finestra di vecchiaia – finestra di anzianità): effettuazione conteggi dedicati;
·                     lavorare in CIGS: cosa bisogna sapere.
 
Potete fissare un appuntamento contattandoci presso la sede ANPAV allo 0651962807 o ai contattando, anche via sms, i nostri delegati, ai recapiti già in vostro possesso, riportati nuovamente di seguito:
 
BONITO CLAUDIO                3486506020;
AMATI CARLO                                  3398077842;
BOCCARDELLI CLAUDIO     3492234293;
ESPOSITO ANTONIO                       3389436646;
FABRIZIO GERMONI                        3484053444;
SPREGA FRANCESCA                      3398783697.
 
Per l’effettuazione dei conteggi (CIGS e importo pensione) sono necessarie rispettivamente le buste dell’anno preso a riferimento (marzo 2010 – febbraio 2011) ed il pin per accedere ai servizi on line del sito www.inps.it.
 
Roma, 14 marzo 2011
 
RSA ANPAV
 

A valle della sottoscrizione del Verbale di Accordo del 04/03/2011 e del successivo Verbale di Accordo in sede Ministeriale dell’11/3/2011 (disponibili sulla home page del ns. sito