Informativa vertenza ferie Gruppo Giudice Grisanti: Accolto il ricorso

Differimento sciopero al 10 giugno
22 Aprile 2008
AIR ALPS – Richiesta di incontro
30 Aprile 2008

Informativa vertenza ferie Gruppo Giudice Grisanti: Accolto il ricorso

Il giorno 17 aprile, si è svolta, la prevista udienza del gruppo di colleghi ricorrenti per la “riparametrazione ferie ed attività addestrativa”, assegnata al giudice Dott. Grisanti, Presidente di una delle quattro Sezioni del Lavoro del Tribunale di Roma. 

 

La causa era stata aggiornata, su nostra richiesta di “termini per note”, perché nella scorsa udienza Alitalia aveva depositato la sentenza della Corte di Cassazione ex 420 bis, a lei favorevole, ottenuta il mese scorso, in una  analoga vertenza “ferie”, patrocinata da altro sindacato, che di fatto complica terribilmente i percorsi di tutte le vertenze in atto sull’argomento.

 

Come probabilmente saprete le sentenze d Cassazione, fanno giurisprudenza e nello specifico il ricorso all’art 420 bis è di fatto una richiesta d’interpretazione di norme contrattuali controverse.

 

Per contrastare questo pronunciamento lo studio legale Carlino ed Anpav hanno profuso un profondo impegno producendo un documento che smontasse pezzo a pezzo la sentenza di Cassazione, grazie alla quale Alitalia si era presentata in aula fin dall’udienza precedente, in modo baldanzoso e forse un po’ presuntuoso, vista poi la conclusione. 

 

Grande capacità e quel pizzico di fortuna che accompagna le imprese disperate, al merito dei nostri legali.

 

La sentenza ci è stata favorevole accogliendo, in toto, la tesi del nostro studio legale: respinte le eccezioni di legittimità costituzionale del ricorso, respinte le eccezioni sulla prescrizione dei termini, respinte le conclusioni dell’azienda sulla sentenza della Cassazione; condanna per Alitalia a corrispondere ai colleghi, gli importi quantificati: “In ordine al quantum, questo giudice recepisce i calcoli effettuati dalla parte attrice, sulla base di semplici operazione aritmetiche, esenti da errori”. 

 

Per ulteriori informazioni potete contattarci in sede al n. 51962807, oppure ai cellulari di seguito riportati: 348 – 6506014; 348 – 7705709; 333 – 9362761.

 

Roma, 23 aprile 2008

ANPAV