NECESSARIO ED IRRIMANDABILE L’AVVIO DELLE ASSUNZIONI DALLA CIGS APPLICAZIONE “ACCORDO DI MARZO” AL GIRO DI BOA:

Agorà 110
26 Maggio 2011
Riformulazione Sciopero 17 giugno 2011
31 Maggio 2011

NECESSARIO ED IRRIMANDABILE L’AVVIO DELLE ASSUNZIONI DALLA CIGS APPLICAZIONE “ACCORDO DI MARZO” AL GIRO DI BOA:

L’applicazione dell’Accordo di Marzo ha luci ed ombre.
 
Se da un lato i trasferimenti pattuiti sono stati effettuati (anche se dalla scrivente sono consideranti insufficienti), dall’altro l’esiguità delle richieste di PT attualmente accolte(sul montante delle presentate) continua ad impattare negativamente sulle assunzioni da CIGS, concordate ma non ancora avviate (la motivazione ufficiosamente addotta…).
 
Il tutto in presenza di un immissione abnorme di CTD al primo contratto, in ingresso direttamente dai “Corsi Base”, che l’Azienda promuove e propone attraverso tutti gli organi di comunicazione disponibili.
Sebbene le assunzioni pattuite possano “tecnicamente” avvenire entro la fine dell’anno in unica soluzione, rimane difficile comprendere il motivo per cui l’Azienda continui ad eludere le sollecitazioni di parte sindacale in direzione dell’ingresso progressivo di quei colleghi che volentieri darebbero un apporto rodato e professionalmente elevato già a partire dalla stagione estiva.
Rimaniamo ancora convinti che il processo di applicazione dell’accordo, senza trascurar nulla, una volta concluso, darà risposta/soluzione a molte delle tematiche di categoria in sospeso (la nostra definizione/considerazione di categoria è OMNICOMPRENSIVA: va dai CTD di lungo corso al personale attivo in CAI, passando per il PNC ancora in CIGS).
 
Ma è necessario ed irrimandabile un segnale per garantire equità e giustizia sociale: l’avvio delle assunzione dalla CIGS, di PNC disponibile all’impiego su qualsiasi base ed in qualsiasi ruolo pur di ritornare al lavoro.
 
 
Di seguito, un ulteriore aggiornamento sullo stato di applicazione dell’Accordo, con le proposte/ osservazioni dell’Associazione che sono state ovviamente inoltrate all’Azienda.
 
CONCESSIONE PART-TIME:
Al mese di Giugno sono stati concessi solo ca. 180 PT (oltre 550 le domande presentate), esclusivamente agli AA/VV genitori beneficiari delle tutele di legge previste a sostegno della maternità e della paternità.
Al momento l’Azienda persevera nella totale esclusione delle qualifiche (le sollecitazioni in sul tema sono giornaliere). Queste ultime hanno bisogno di ricevere un segnale (la concessione PT agli AVR avrà un diretto beneficio sui passaggi di qualifica; la concessione PT agli degli AVRII potrebbe generare un ulteriore diretto beneficio nel rientro presso la base Roma degli AVRII in attesa di trasferimento;  la sostituzione ad equivalenza genererà ulteriori riqualifiche, a nostro avviso attingendo anche dal bacino della Società CAI 1, dove i “demansionati”, ad oggi, non sono mai stati presi in considerazione per il processo).
SOLIDARIETA’ ESPANSIVA:
E’ previsto un incontro dedicato sul tema entro il mese di luglio p.v..
Al momento non è possibile recedere/modificare la qualità e la quantità della Solidarietà Espansiva: l’Azienda sostiene che non si possa per Legge, la scrivente, invece, che possano essere fatte delle variazioni lasciando inalterato il numero di settimane complessivamente concesso (1200 settimane).
E’ fondamentale affrontare la problematica per tempo: eventuali richieste di rientro non gioverebbero (aumento di PNC) al percorso di stabilizzazione da avviare necessariamente.
 
TRASFERIMENTI:
Sono stati effettuati 111 trasferimenti volontari definitivi verso la Base Roma (al netto dei trasferimenti da una Base Periferica, tutti accolti).
Hanno interessato 40 AVR II e 71 AA/VV genitori beneficiari delle tutele di legge previste a sostegno della maternità e della paternità con “Anzianità convenzionale” fino all’Anno 2000.
 
LOCALIZZAZIONI TEMPORANEE IN CORSO:
Stiamo sollecitando giornalmente una necessaria ed irrimandabile valutazione a tutto tondo in merito alla condizione di "localizzato temporaneo".
Sia chiaro: la prima citata valutazione non dovrà in alcun modo coincidere e pesare sul Rinnovo Contrattuale che è oramai alle porte.
Senza tatticismi, proponiamo, esplicitiamo e condividiamo la preoccupazione di chi, ad oggi, non è stato ancora trasferito.
In costanza di dimostrata necessità strutturale di personale sulla Base FCO, il PNC localizzato potrebbe essere penalizzato, limitatamente al trasferimento definitivo, dal previsto inserimento delle risorse da CIGS, in presenza dell’attuale meccanismo di trasferimento (iscrizione ad una lista annuale, ricompilata, di anno in anno secondo i criteri ad oggi previsti)
 
PASSAGGI DI QUALIFICA AD AVR II:
 
A partire da Giugno, un ulteriore gruppo di colleghi (in aggiunta a quelli “riqualificati” a Maggio) saranno interessati alla "Riqualifica" sulla base Milano: un cambiamento di indirizzo rispetto alle prime indicazioni aziendali che prevedevano il passaggio esclusivamente sulle Basi Periferiche che accoglie le nostre sollecitazioni.
Alla luce delle crescenti necessità di qualifica su Milano (già assunti ulteriori AVR II a T.D.) abbiano sollecitato di prendere in considerazione il Personale “demansionato” CAI FIRST (base Milano o Roma) per far fronte a necessità di AVRII sulla stessa base: un segnale per garantire un’equità troppe volte dimenticata.
Perché, inoltre, il processo definito di riqualifica abbia ancor più "appeal", riteniamo che l’Azienda debba procedere in direzione del riconoscimento della "somma della vecchia e nuova anzianità di qualifica", anche per il fatto che il criterio (Anzianità di Qualifica, appunto) utilizzato per il passaggio (successivo ed eventuale) ad AVR in presenza di anzianità di qualifica azzerata matematicamente taglia fuori per sempre le succitate risorse.
  
Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni e vostre sollecitazioni/segnalazioni.
 
 
Roma, maggio 2011                                                                                                RSA ANPAV