Non hai ancora aderito a FONDAV?

Hai aderito a FONDAV? FONDAV: un meccanismo indispensabile di tutela previdenizale per la nostra categoria.
28 Aprile 2007
Accordo 6 Giugno
7 Giugno 2007

Non hai ancora aderito a FONDAV?

Con le ricorrenti modifiche dei trattamenti pensionistici e dei meccanismi relativi, e in special modo con l’ultimo intervento del 1995, la cd Riforma Dini, senza considerare i prossimi interventi previsti dal 2008, si è determinato un meccanismo tale che le future pensioni subiranno una progressiva decurtazione.
Di conseguenza si è reso necessario integrare il trattamento pubblico con un sistema previdenziale parallelo, in grado di garantire una decorosa  pensione nel futuro.
E’ per questo, per ciò che ci riguarda come assistenti di volo, che è nato FONDAV.
Ci corre l’obbligo di sottolineare che tale Fondo è regolato e garantito da norme di legge, con la supervisione della COVIP (Ministero del Tesoro), che lo rendono particolarmente conveniente grazie  al favorevole trattamento fiscale previsto,  che lo differenzia da un comune fondo di integrazione pensionistico di tipo privatistico.
Nonostante ciò ci risulta, dall’ultimo report  di FONDAV,  un numero ancora elevato di non aderenti (particolarmente nelle compagnie private) che riteniamo non abbiano compreso l’importanza/convenienza dell’adesione al suddetto fondo.
E’ bene sapere che coloro che non aderiscono al Fondo rinunciano alla quota di contribuzione da parte datoriale, e alla confluenza nella propria posizione assicurativa di risorse economiche derivanti dal recupero dei vantaggi fiscali della cd. Legge Visco.
A tutto questo si aggiunge un ulteriore perdita,  per coloro i quali non avevano 18 anni di contributi al 31/12/95, del 3,12% che non confluisce più nel Fondo Volo.
E’ quindi opportuno, per tutti coloro i quali, tanto più i giovani, non sono ancora iscritti al FONDAV, aderire. Nel caso non lo facessero si troveranno comunque nella condizione di dover optare di destinare il TFR maturando , entro il 30 giugno, tra Fondav o INPS.
In caso di mancata opzione il TFR maturando passa comunque automaticamente su Fondav. E’ però necessario esprimere una manifesta volontà di adesione per poter godere del contributo aziendale previsto. Infatti il solo silenzio/assenso permette di aderire senza però usufruire delle condizioni contemplate per coloro che si iscrivono con la procedura formale.
Il lavoratore che intende aderire a Fondav deve presentare, per il tramite della propria azienda, apposita domanda scritta utilizzando esclusivamente il modulo predisposto dal Fondo e disponibile presso gli uffici del personale della medesima azienda, oltre che sul sito internet del fondo.
Il modulo deve essere prodotto in triplice copia di cui una da presentare all’azienda, una da consegnare al Fondo ed una per il lavoratore aderente; su ciascun foglio è riportata l’informativa per il trattamento dei dati personali.
Non possono essere accettate domande di adesione incomplete.
L’azienda interessata dovrà completare la domanda, nella parte ad essa riservata, certificando il possesso dei requisiti di partecipazione a Fondav in capo al richiedente.
L’iscrizione a Fondav decorre dal primo giorno del mese successivo alla data di ricezione della domanda da parte degli uffici del Fondo. Sarà cura del Fondo provvedere ad informare l’azienda interessata circa la data di decorrenza dei versamenti contributivi relativi a ciascun nuovo iscritto.
SE NON SEI ISCRITTO A FONDAV TI INVITIAMO A FARLO, NEL TUO ESCLUSIVO INTERESSE.
Per ulteriori informazioni in merito contattaci in Associazione allo 06/51962807.

Roma, 4 giugno 2007