Piccole GRANDI DIFFERENZE (DISCRIMINATORIE) affiorano e… si consolidano!

RIFORMA DEL LAVORO: come cambia il Contratto a Tempo Determinato
3 Luglio 2012
Verbale di Riunione
9 Luglio 2012

Piccole GRANDI DIFFERENZE (DISCRIMINATORIE) affiorano e… si consolidano!

Scarica il Volantino 

E’ dal lontano 2008 che, nel nome di un Modello Contrattuale Unico che raccogliesse o meglio, contenesse, le storiche fughe in avanti di questa o quella Categoria (troppo ingorda l’una, economicamente svantaggiata l’altra…), assistiamo ad una modalità “olistica” di affrontare i problemi (l’olistico è, in questo caso, sinonimo di politico…).

Che l’innovativo approccio, opportunamente ponderato, avvesse potuto portare benefici reali in prospettiva ne eravamo certi (tuttavia non sostenitori): permangono, però, e si consolidano dei dubbi relativamente alla nostra idea di corretto utilizzo dello strumento…

La “trattazione olistica” ha generato una prima stonatura relativamente alla diversa impostazione del pagamento per le due categorie di volo a seconda del Settore di appartenenza: per il PNT vengono previste due diverse tabelle retributive a seconda del settore volato, per il PNC no.

Convinti che un’analoga impostazione avrebbe generato perequazione economica (meno attività effettuata di LR ma favorevolmente retribuita vs. pressoché stabile attività di MR trasversalmente assegnata a riempimento), abbiamo guardato avanti e visto…   il discrimine tra PNT  ed il PNC relativamente all’erogazione di una diaria giornaliera in caso di inabilità temporanea da IML, prevista esclusivamente per il PNT. 

Passando per l’ingiustificato discrimine che riguarda l’obbligo di presentare domanda di ricorso o revisione in caso di giudizio di inidoneità da IML, che è obbligatoria solo per il Personale di Cabina, esonerando da tale vincolo il Personale di Condotta, lo scorso anno, veniva resa nota una modifica al trattamento economico derivante dal danneggiamento/ smarrimento bagaglio per il Personale di Volo, creando rimborsi differenziati tra le due categorie,  la cui discrepanza, tra l’altro, é molto forte.

Per il PNT la tabella prevede la seguente retribuzione: fino ad un massimo di 4 giorni 309,87 euro, oltre o uguale a 5 giorni 413.7 Euro. Per il PNC, invece, nel primo caso, 155 Euro, e nel secondo, 235 Euro. 

Partendo dal banale concetto che il disagio creato dallo smarrimento della valigia o dal suo danneggiamento è uguale per tutti, indipendentemente dalla qualifica o mansione ricoperta, immaginiamo che nessuno possa sostenere con certezza che il contenuto dei due differenti bagagli ha oggettivamente un valore diverso…  

 

Merito poi, la nota problematica Base VCE raggiungevamo il colmo: è stato riservato un diverso trattamento in favore del PN turnato temporaneamente su Roma (la soluzione prevede per il PNT il must go di posizionamento mentre per il PNC lo stesso non non é previsto).

Tali trattamenti differenziati secondo noi e secondo il più elementare concetto di equità, non hanno giustificazione né senso logico.

 

Se, voi che decidete, siete quelli che BEN PENSANO, siete pregati di fornire le dovute motivazioni!

 

Roma, 4 luglio  2012                                        

RSA    ANPAV