Resoconto riunione INPS del 15 maggio c.a.

Esiti incontro ALITALIA – Anpav
15 Maggio 2009
Verbale incotntro del 18 maggio 2009
20 Maggio 2009

Resoconto riunione INPS del 15 maggio c.a.

L’incontro si è svolto presso la sede dell’Inps Roma Eur.
Presenti alla riunione  tutte le sigle sindacali di tutte le realtà lavorative, terra e volo.
Presenziava la riunione in rappresentanza dell’INPS il dott. Patruno, Direttore responsabile della sede Roma Eur deputata a trattare tutte le tematiche relative alla CIGS “Gruppo AZ”.
Oltre al Direttore erano presenti una serie di suoi collaboratori tecnici, che si sono avvicendati nelle risposte sottoposte dal sindacato.
La riunione iniziava con la conferma del sistema di pagamento della CIGS, che nel caso specifico del PN, viene erogato ad ore (benché tutti noi sappiamo che il nostro impiego  rende inadeguata tale modalità di calcolo.)
Per la precisione 7 ore al giorno per 5 giorni settimanali di offerta lavorativa.
E’ stato chiarito che le festività infrasettimanali sono a carico della CIGS, quindi vengono comunque corrisposte.
Si è poi passati allo sviluppo di un tema che coinvolge per il momento solo il PNT, e si riferisce alla circolare 73/08 che stabilisce l’onere di dimostrare all’ente la reale situazione di “non lavoro”, producendo la copia di alcuni fogli del libro di volo da cui si evinca la non attività del pilota nei periodi di CIGS.
Per quello che concerne l’anomalo pagamento della CIGS di marzo, si è precisato che la somma erogata in misura superiore rispetto alle precedenti è la conseguenza dell’applicazione delle detrazioni previste per lavoro dipendente ed eventuali assegni per nucleo familiare.
L’INPS  ha inoltre comunicato che si sta studiando la possibilità di distribuire un CUD unificato per cassa e fondo.
E’ stato inoltre chiarito che coloro  che raggiungeranno i requisiti di vecchiaia (che è bene specificare, solo quella anagrafica), debbono comunicarlo tempestivamente all’Inps, uscendo di fatto dal trattamento di CIGS. Gli interessati possono però rimanere in cassa fino al raggiungimento delle finestre di uscita previste, sempre che ciò non avvenga a fine processo (4+3).  In questo caso si dovrà aspettare la finestra privi di copertura economica .
Per quello che concerne problematiche molto scottanti, quali ad esempio lo sconto di un anno ogni 5 in presenza di CIGS per il raggiungimento dei requisiti pensionistici (cd. requisiti ridotti), il Direttore ci ha confermato di essere in attesa di comunicazioni ufficiali.
Per le maternità ci è stato riferito che le colleghe al termine del periodo di astensione obbligatoria rientreranno in CIGS, e che la comunicazione dei nominativi all’Inps è onere del Gruppo Alitalia in Amministrazione Straordinaria.
E’ stato confermato che la quota di TFR maturata nei periodi di CIGS viene  trattenuta dall’Inps, che procederà ad erogarla direttamente al lavoratore al momento dell’uscita dello stesso dal trattamento di ammortizzazione sociale, oppure la verserà nel Fondav (per coloro che abbiano aderito a tale forma di integrazione pensionistica). Per questa ultima ipotesi si stanno ancora studiando gli eventuali meccanismi di flusso contabile tra l’Inps e Fondav.
Altro tema affrontato è stato  quello dell’invio dei file da parte del Gruppo AZ in A.S. all’ INPS.
Come sappiamo questa problematica ha generato in questi mesi gravi disagi per i colleghi in cassa, generando  lungaggini ed errori nei pagamenti. Anche su questo problema ci è stato assicurato che l’Inps sta studiando soluzioni per snellire tale procedura, una delle quali potrebbe essere quella che, per i  cassaintegrati che maturano i requisiti pensionistici nel periodo degli ammortizzatori sociali,  il pagamento avvenga in automatico, senza dover aspettare l’invio periodico dei file.
In conclusione riteniamo che, benché molte tematiche approfondite nella riunione erano già di nostra conoscenza, è comunque importate continuare ad avere questo flusso informativo diretto con l’ente deputato all’erogazione,  per meglio seguire, ed eventualmente anticipare, problemi che in  meccanismi cosi complessi sono inevitabili.
Sarà nostra cura tenervi informati su eventuali altri incontri in merito.
Roma 19 maggio 2009                                                               
ANPAV