ACCORDO: i punti di interesse per il PNC

VERBALE DI ACCORDO
4 Marzo 2011
CI RISIAMO
8 Marzo 2011

ACCORDO: i punti di interesse per il PNC

Oggi 4 marzo 2011, dopo una lunga ed articolata trattativa, i Sindacati hanno raggiunto con la Società Alitalia CAI un’Intesa che contiene novità di non poco conto.
 
Nello specifico per il PNC, di seguito le soluzioni raggiunte su alcuni temi che hanno una grande valenza:
 
 
CONCESSIONE PART-TIME:
A partire  dal 1 aprile 2011, verranno progressivamente accolte 550 domande di part – time (previsto un termine di fine concessione “a garanzia” per dicembre 2011). A settembre 2011 incontreremo l’Azienda per “sbloccare” le residue  domande di part-time (ca. 80), presentate entro il 2010.
L’attenzione delle scriventi all’imminente processo di assegnazione sarà massima per garantire equità, giustizia e trasparenza nei molti aspetti che un processo di tali dimensioni sottende. Il previsto “step by step” non dovrà trascurare nulla. Se vi sarà massima attenzione, siamo convinti che il processo, una volta concluso, darà risposta/soluzione a molte delle tematiche di categoria che erano rimaste in sospeso. Qualche esempio degli aspetti sui quali bisognerà porre la dovuta attenzione:
 
AVR un gran numero di AVR ha fatto richiesta di Part-Time: la considerazione di questi ultimi, a partire da subito, è, a nostro avviso, una necessità di tipo organizzativo. La loro sostituzione dovrà avvenire ad equivalenza.
 
AVR2 La richiesta di Part-Time vi è anche tra gli AVR2: al pari dei succitati AVR dovranno essere sostituiti ad equivalenza, con un diretto beneficio nel rientro presso la base Roma (base su cui la richiesta di PT è molto alta)  della categoria AVR2 che per questioni numeriche è interessata in misura minore dai fenomeni.
 
Nell’accordo è stato ribadito che la necessità di passaggi di qualifica ad AVR2 (si genererà a valle della concessione PT agli stessi AVR2) sarà soddisfatta prendendo in considerazione gli AV che nelle aziende in A.S. di provenienza rivestivano la qualifica di P2 o Responsabile di Cabina.
 
I criteri che saranno utilizzati per la concessione PT sono chiari e codificati: ne monitoreremo l’applicazione.
 
TRASFERIMENTI:
Abbiamo concordato 110 trasferimenti volontari definitivi verso la Base Roma (al netto, quindi, dei trasferimenti da una Base Periferica ad un’altra),
I criteri che regoleranno i trasferimenti sono stati condivisi con il Sindacato nell’ambito dell’accordo del 13 marzo 2009. Verrà data priorità a coloro che sono stati assunti dalla CIGS.
 
I criteri che saranno adottati, quindi, sono scritti, oggettivi: ne monitoreremo l’applicazione, convinti che nessuno ne trarrà iniquo vantaggio.
 
ASSUNZIONI:
Verranno assunti a tempo indeterminato con part-time settimanale (o maggiore a richiesta degli interessati) 160 colleghi provenienti dal bacino CIGS.
Qualora nel bacino CIGS non venisse reperito il numero di risorse suindicato, spazio all’assunzione a T.I. dei CTD.
I colleghi, di provenienza CIGS, che sono attualmente in corso di stagione o lo sono stati (offrendo disponibilità a tempo pur in presenza di anzianità medio-alta) saranno, ovviamente, presi in considerazione: un’eventuale “stagione” in corso non pregiudicherà la possibilità di essere assunti a Tempo Indeterminato.
 
“SVILUPPO PROFESSIONALE”:
I colleghi di CAI First, CAI Second e della Società AirOne Cityliner, dietro specifica istanza, verranno utilizzati per il consolidamento e lo sviluppo dell’organico strutturale PNC della Società Alitalia; i colleghi Cityliner potranno essere presi in considerazione, inoltre, per tutte le realtà ove trovi applicazione il CCL Alitalia (a questi ultimi, a valle del passaggio, sarà applicato “in toto” il CCL Alitalia).
Subito a seguire, la stessa possibilità sarà offerta ai CTD.
 
RISERVA AL CAMPO/ RISERVA: 
Dal 1 aprile p.v. la “Riserva al Campo” sarà 6 – 16 (riduzione di 2 ore) e 15 – 24 (terminerà prima in assenza di attività operativa programmata). Non si potrà essere impiegati su voli di Lungo Raggio e saranno assegnati, al massimo, turni di due giorni.
Previsto, in marzo, un incontro nel quale si lavorerà al progressivo riequilibrio della distribuzionedella riserva tra gli AA/VV.
 
VISTI CREW:
L’Azienda, a partire dal 1 marzo u.s., si fa carico degli oneri relativi ai visti “crew” (necessario presentare i giustificativi di spesa ai settori di appartenenza).
 
RIPOSI NON GODUTI:
I giorni di riposo assorbiti da attività di volo assegnata in fase operativa non potranno essere ricollocati retroattivamente.
 
PROSSIMI   INCONTRI:  
Dal corrente mese di marzo, approfondiremo l’andamento dei principali indicatori di turnazione e degli andamenti operativi, al fine di analizzare le situazioni ed i fenomeni considerati maggiormente critici di tutte le realtà del Gruppo.
A solo titolo esemplificativo, citiamo le Condizioni d’impiego di Lungo Raggio e i fenomeni operativi attinenti l’impiego successivo ad avvicendamenti di Lungo Raggio”.
Verranno analizzati, inoltre, gli andamenti delle attività presso le Basi Periferiche.
Le nostre continue sollecitazioni a colmare il gap (in alcuni casi anche di opportunità) fra le Periferiche e Roma vengono quindi prese in considerazione: continueremo ad riaffermare in tutte le sedi l’uguaglianza di condizione e opportunità  fra le diverse basi.
Con  riferimento ad  Air One Cityliner, verrà approfondita la distribuzione dell’attività.
Previsto un focus dedicato al ruolo e alla figura professionale dell’Assistente di Volo: era ora!
 
SICUREZZA SUL LAVOROD. Lgs. 81/2008:
Nel mese di aprile p.v. avrà luogo un incontro relativo alle diverse attività promosse, realizzate ed in corso di realizzazione da parte dell’Azienda.
 
CIGS:
Azienda e Sindacati hanno condiviso delle razionalizzazioni al fine di perseguire una maggiore efficienza: nello specifico per il Personale Navigante, l’integrazione AZ/AP, di CAI FIRST e CAI SECOND nel network Alitalia ed il Phase-in/Phase-out di aerei richiede l’introduzione della CIGS VOLONTARIA per dare soluzione all’esubero di personale determinato dalla riorganizzazione stessa.
“L’Azienda si rende disponibile, con specifiche modalità e modulistica, a ricevere e valutare istanze volontarie di lavoratori eventualmente interessati ad un periodo di CIGS minimo di 1 anno, fino ad un massimo di 4 anni consecutivi”, con, a seguire, la possibile collocazione in mobilità.
Rimandiamo l’approfondimento del tema ad un comunicazione dedicata, rimanendo da ora a disposizione per chiarimenti.
 
Il lavoro di confronto, minuzioso e spesso difficile, ha portato a risultati tangibili:
nei prossimi giorni indiremo delle Assemblee sulle diverse Basi per illustrare l’Accordo ancor più nel dettaglio.
 
Roma, 4 marzo 2011                                                         RSA    FIT CISL ANPAV