ALITALIA CITYLINER : Il confronto continua

Vueling – Attivazione 1ma Fase Procedura di Raffreddamento e Conciliazione L. 146/90 – 83/00.
18 Ottobre 2019
Fnta: Necessario Confronto tra le offerte dei due Partner Industriali interessati DELTA E LUFTHANSA
21 Ottobre 2019

ALITALIA CITYLINER : Il confronto continua

Nella giornata di ieri è proseguito il confronto con il Management del Gruppo su ALITALIA CITYLINER.

Abbiamo condiviso un “Verbale di Riunione” (che trovate in allegato) che ribadisce le nostre istanze a fronte di un impegno aziendale che verificheremo in occasione del prossimo incontro (fissato per il 28 ottobre).

La Compagnia dovrà comunicare se, a partire dal mese di novembre (quindi attraverso variazione operativa):

• prorogherà 40 PT

• prorogherà /attiverà contratti a TD per almeno 13 risorse (10 “coprono” il fabbisogno PT)

• prorogherà le ‘qualifiche temporanee’ che servono per sostituire gli AVR che continuano il PT

In caso di mancata proroga senza interruzione, diventerà ancora più significativa la problematica “Fatigue”, parzialmente mitigata dalle riduzioni orarie messe in campo nel precedente stagione estiva .

Senza le stesse la compressione della turnazione non sarebbe più sopportabile riproponendo un operativo non adeguato ne alle regole contrattuali economiche ne alla fatica operativa da troppo tempo sostenuta dai lavoratori in modo pressoché gratuito.

Abbiamo affrontato la materia “Circolarità PNC” : è stato evidenziato che il confronto, partito mesi fa, non ha registrato concreti passi avanti: le intenzioni dichiarate devono essere seguite dai fatti.

Alla richiesta unitaria di emissione della lista di anzianità degli Assistenti di Volo Cityliner, Alitalia ha replicato che l’emissione della stessa non è prevista dal contratto vigente.

ANPAC ed ANPAV hanno replicato richiedendo una lista che evidenzi l’anzianità, valorizzata in mesi/anni (non confligge con le previsioni del contratto attuale), necessaria ed imprescindibilie in vista delle modifiche di assetto societario alle quali bisogna arrivare preparati, con le “idee chiare”, per non duplicare il disastro prodotto in analoga situazione (2008: la “regional” Alitalia Express aveva la lista di anzianità PNC ma, il 14 novembre 2008 fu sottoscritto da alcuni, un accordo che “superava” l’utilizzo delle liste, consentendo assunzioni improvvisate) i risultati di quel disastro ancora oggi non sono stati mitigati per quanto dannoso fu!

Abbiamo affrontato il tema “stagionali”: è stata richiesta la formalizzazione di un bacino dei dipendenti a tempo determinato del Gruppo ALITALIA.

Pur avendo gettato le basi per la costituzione dello stesso in un recente accordo, ad oggi non è stato ancora realizzato in via ufficiale ma solo gestionale.

Bisogna anticipare eventuali problematiche che potrebbero verificarsi con la nascita della Nuova ALITALIA e per questo scrivere regole semplici che riconoscano il valore dei lavoratori a tempo determinato che in questi anni hanno lavorato con serietà e disponibilità pur in presenza di poche certezze, per evitare che, come successo nel 2008 con il bacino stagionali AZ lai, non si disperda la traccia del valore di questi lavoratori proprio per l’assenza di un contenitore con carattere di ufficialità.

Queste risorse, professionali e con ampia esperienza, sono pienamente titolate alla stabilizzazione negli assetti futuri della prossima Nuova Alitalia.

I DIPENDENTI CITYLINER CONTINUANO A RIMANERE AVVOLTI DA UN GROVIGLIO DI PROBLEMATICHE CHE VANNO DAL SALARIO RIBASSATO, E BLOCCATO, ALL’INCERTEZZA CHE QUOTIDIANAMENTE IL GIORNALE DI TURNO PRODUCE INVENTANDO PIANI INDUSTRIALI CHE CANCELLANO MACCHINE E LAVORATORI DAL PRESUNTO PERIMETRO DELLA NUOVA SOCIETÀ’

In considerazione del fatto che quasi sicuramente verrà concessa l’ennesima proroga per il rilancio di ALITALIA abbiamo un po’ di tempo, poco ma utile, per costruire un percorso chiaro per i lavoratori Cityliner e non lasciarli al destino degli ultimi che gli è stato riservato in questi anni senza nessun beneficio per le loro carriere e retribuzioni.

L’incontro del prossimo 28 ottobre dovrà produrre definitivamente un risultato che concretizzi le aspettative descritte nel rispetto degli impegni presi dalla Compagnia nei mesi scorsi.
Il tempo stringe per tutti i soggetti seduti al tavolo: azienda e rappresentanti dei lavoratori, non possiamo rimandare ancora.

Se l’interesse manifestato dalla Compagine aziendale nei confronti dei lavoratori Cityliner è reale ora bisogna produrre risultati.

Roma, 18 ottobre 2019

RRSSAA Personale Navigante di Cabina
ANPAC – ANPAV
ALITALIA CITYLINER in AS