Alitalia – “Emergenza Coronavirus”: Incontro con GRUPPO ALITALIA SAI – CITYLINER in AS del 12.03.2020

VOLOTEA E IL CORONAVIRUS… LA CRISI LA PAGHINO PILOTI ED ASSISTENTI DI VOLO
12 Marzo 2020
Alitalia – “Emergenza Coronavirus”: Coperture assicurative aggiuntive per Personale Navigante
15 Marzo 2020

Alitalia – “Emergenza Coronavirus”: Incontro con GRUPPO ALITALIA SAI – CITYLINER in AS del 12.03.2020

Nel tardo pomeriggio di oggi abbiamo incontrato l’azienda per definire ulteriori misure operative di emergenza per affrontare la crisi in atto.
Abbiamo chiesto intervento deciso nella concessione di cassa integrazione in operativo, ferie su richiesta, congedi parentali al di sotto del tempo limite richiesto dalla legge, assegnazione di YYY non impiegabili e trasformazione RRR in RES per permettere al personale di limitare gli spostamenti in un periodo caratterizzato anche da decreti regionali che limitano la mobilità delle persone a tutela della salute dei cittadini.
Il contatto con l’operativo deve diventare diretto e risolutivo per permettere al Personale Navigante di avere certezza, per quanto possibile, sull’assegnazione del turno nel più breve tempo possibile azzerando quei dubbi dovuti alle numerose cancellazioni: è stata richiesta l’istituzione di una task force che vada oltre la gestione attraverso RIC VAR o mail al proprio settore, aiuterebbe un intervento proattivo a ‘sistemazione’ delle turnazioni.
È stato fatto l’esempio di Alitalia CITYLINER: non è impossibile contattare telefonicamente tutti.
A seguire, abbiamo chiesto che le persone con problemi di immunodeficienza dovuti a cure mediche vengano escluse per questo periodo dalla turnazione e ci è stata data risposta affermativa. Così come per coloro che certifichino la necessità di rimanere a casa per motivi di assistenza familiare a malati e /o figli piccoli in presenza di genitori entrambe naviganti.
Abbiamo inoltre ribadito la necessità di assecondare i lavoratori che, per motivi legati al territorio in cui vivono (zone particolarmente colpite dalla pandemia), trovano difficoltà nel lasciare la zona di residenza e raggiungere la base di lavoro.
Per la giornata di domani è atteso un nuovo decreto che regolerà anche la materia dei congedi straordinari.
Ci è stato comunicato che al momento rimarranno attive due soste fuori sede sul territorio nazionale : Cagliari e Catania.
Nei prossimi giorni l’operativo subirà ulteriori importanti variazioni che diminuiranno ancora il numero dei voli operati. In virtù di questo verranno azzerate le riserve al campo e l’utilizzo della reserve verrà implementato.
È di pochi minuti fa un decreto del Ministro dei Trasporti che riduce l’operatività degli aeroporti sul Territorio Nazionale (sono state disposte alcune chiusure): pertanto, domattina richiederemo gli effetti del provvedimento sulle basi Alitalia (Malpensa, Linate, Roma) .
Per quanto riguarda i Dispositivi di Protezione Individuale (mascherine – guanti) abbiamo chiesto che vengano consegnati ai CBC a tutti coloro che ne fanno richiesta incluso il personale Must go che sino ad oggi veniva escluso.
Abbiamo ribadito che il Personale Navigante deve poter rispettare quanto disposto del DPCM 11.3.2020 all’art. 1, comma 7, lettera d). In assenza di tale possibilità, va liberato, se richiesto, dal servizio.
È necessario che durante gli imbarchi il PNC rimanga in prossimità delle porte e non sia dislocato all’interno della cabina.
Permangono inoltre perplessità sulle attuali modalità di accettazione ed assegnazione posto ai passeggeri, modalità che non garantisce le adeguate separazioni tra gli stessi; si ritiene necessario fornire gli equipaggi degli opportuni riferimenti autorizzativi che inequivocabilmente garantiscano certificazione di operare nel rispetto di quanto disposto
dal sopraccitato DPCM.
Abbiamo apprezzato le momentanee riduzioni dei servizi di bordo utili a minimizzare il contatto/ vicinanza con i passeggeri anche se, sui servizi di bordo, si può / si deve fare di più: il contatto con i passeggeri va ridotto, dato il momento eccezionale, al minimo.
Abbiamo inoltre sollecitato la compagna a raccogliere volontarietà per operare attraverso i normali canali in uso.
Chiediamo all’azienda di rendere flessibile al massimo la turnazione di coloro che, obbligati dall’emergenza attuale, hanno sopportato con dedizione ogni stravolgimento delle giornate lavorative.
Ringraziamo tutti i dipendenti Alitalia che in questi giorni stanno dando prova di estremo attaccamento alla compagnia e al paese che rappresenta senza mai creare difficoltà nell’accettare turnazioni stravolte e limiti di servizio estremi a causa delle scelte improvvise dei paesi nei quali normalmente operiamo.
Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi che avremo già a partire da domattina.
Roma, 12 marzo 2020
RRSSAA PN ANPAC – ANPAV
GRUPPO ALITALIA SAI – CITYLINER IN AS

20200312AZSAICYLANPAVANPACVolantinoCOVID2.pdf