Alitalia: incontro con Commissario Straordinario del 01/10/20

Blue Panorama – Rinvio Incontro al 24/09/20
18 Settembre 2020
Lettera a Inps su Prestazioni integrative erogate dal FSTA
9 Ottobre 2020

Alitalia: incontro con Commissario Straordinario del 01/10/20

Giovedì primo ottobre è ripreso il confronto fra il Commissario Straordinario del Gruppo Alitalia in AS, Leogrande, affiancato dal Direttore Generale Zeni, e le Parti Sociali.
In apertura di riunione sono stati forniti degli elementi aggiuntivi rispetto ai dati già fornito anche in occasione delle recenti audizioni parlamentari, aggiornati al 31 agosto scorso.
Alitalia ha comunicato di aver ricevuto , a valle del positivo parere della Commis- sione Europea, 199,45 milioni di euro di sostegno a risarcimento dei danni subiti a causa dell’epidemia di coronavirus alla data del 15 giugno scorso. La AS procederà con una nuova richiesta relativa al periodo 16 giugno – 30 settembre, richiedendo quindi l’utilizzo complessivo (disponibili ancora circa 150 milioni) del fondo nazio- nale creato ad hoc.
Quanto all’attività operativa attuale, ci è stato comunicato che risultano in vendita, a partire dal metà dicembre, alcune ulteriori destinazioni di Lungo Raggio ( FCO – SAO, BUE, MLE ; MXP – JFK) mentre l’attività di medio raggio, che vede delle aperture (es. Pescara – Linate) ma sostanzialmente sconta un drastico calo della domanda (i dati EUROCONTROL stanno correggendo al ribasso le stime comun- que non confortanti elaborate nei mesi scorsi).
Continua l’attività cargo per la quale sono stati dedicati due Boeing 777: rimane un’attività che presenta una domanda molto irregolare e con scarsissimo preavviso di commessa.
Sono stato commentate le ragioni della chiusura del volo per BOS, riconducibili ad bassissimo numero di passeggeri non sufficiente nemmeno a coprire i costi opera- tivi.
L’Avv. Leogrande ha chiarito che ‘senza atti di indirizzi governativi’ non era ed è possibile svolgere attività diverse dalle finalità dell’amministrazione straordinaria, che ha come primo obiettivo quello di preservare i compendi aziendali utilizzando sapientemente denaro pubblico.

Inoltre, ha commentato che, pur in presenza di un largo utilizzo di ammortizzatori sociali, i costi fissi, data l’attuale struttura del Vettore, sono comunque ‘la prima spesa’ e i ricavi non possono in alcun modo essere incrementati.
Il commissario Leogrande spera di avere la Newco costituita entro pochi giorni, ha inoltre ribadito la vicinanza ed il supporto ricevuto in in questi difficili mesi dal Go- verno Nazionale anche nella gestione dei complessi rapporti con l’Europa.
Pur confermando i contatti continui con il management indicato dal Governo (Caio – Lazzerini), ha chiarito che in assenza del piano industriale della nuova compagnia non sono ancora ipotizzabili ‘lavori di raccordo’.
C’è però urgenza di uscire da questo stallo decisionale, perché ad oggi nulla è dato sapere rispetto al dimensionamento operativo, le alleanze, la missione della “Nuova Alitalia” e come verranno gestiti i lavoratori eventualmente in esubero.
Le risposte le potrà dare solo la politica che ha la responsabilità esclusiva di valida- re le proposte industriali dei top manager neo designati.
Chiediamo, quindi, ai Ministri che seguono il dossier un incontro in tempi ragionevoli per evitare tensioni sociali ed atti di indirizzo che siano congrui rispetto alla straordinarietà del periodo.
In tale ambito, abbiamo comunque apprezzato la comunicazione del commissario circa l’avvio / attivazione di un tavolo permanente già a partire dalla prossima set- timana utile anche per confrontarsi sulle eventualità normative che potrebbero supportare la gestione della forza lavoro.
Abbiamo, in materia, sottolineato l’opportunità di rivedere, di concerto con i mini- steri competenti, la normativa ‘Fondo Volo’ che, se opportunamente rimodulata, potrebbe consentire di raggiungere in tempistiche più ridotte la pensione e di pubblicare le liste di anzianità per il Personale Navigante di Cabina, imprescindibili per una gestione trasparente della trattativa che partirà a breve.
È stata infine sottolineata la difficoltà di molto dipendenti dato lo strutturale ritardo dei pagamenti delle quote FSTA da parte di INPS. Lo staff del commissario ha det- tagliato le azioni intraprese e le pressioni quotidiane verso INPS a superamento delle problematiche a tutt’oggi esistenti.
ANPAC ANPAV ANP

20201002FNTAAZincontroconLeogrande