Chiusa Negativamente la Seconda Fase della Procedura di Raffreddamento

Procedura di Raffreddamento – Incontro del 23 aprile 2012
26 Aprile 2012
NEW – THE AVIATION & SPACE JOURNAL year XI no 1
2 Maggio 2012

Chiusa Negativamente la Seconda Fase della Procedura di Raffreddamento

 In data 27 aprile si sono incontrate con la controparte aziendale presso la sede del Ministero competente per tentare di riuscire a conciliare le seguenti tematiche oggetto della vertenza aperta:

·       Base Venezia,

·       Trattamento di malattia;

·       Assunzione a tempo determinato per gli AVR2 in Cityliner.

Nonostante la nostra disponibilità mostrata durante il dibattito, per entrare nello specifico di ogni tematica e per trovare soluzioni tangibili, abbiamo dovuto constatare la totale chiusura dell’Azienda nei nostri confronti. Nello specifico:

  1. Per quanto riguarda il personale di Cabina CAI base Venezia, l’azienda ha riconfermato di voler procedere ai trasferimenti obbligati a partire dal primo di giugno c.a., La stessa dirigenza della CAI si è recata più di un mese fa sulla base Veneta promettendo ai colleghi interessati che se non avessero voluto trasferirsi in SMART CARRIER sarebbero stati trasferiti nelle base che più gradivano; risultato: TRASFERIMENTO COATTO! Ovviamente nessuno degli stessi dirigenti e tornato a Venezia a dirgli che sarebbero andati tutti a Milano, senza scelta. A tutto ciò l’Azienda asserisce che è giustificata dal fatto che il COA di Alitalia CAI viene chiuso in quella base, cosa assolutamente falsa essendo tuttora e per il futuro in piedi collegamenti da e per Venezia con aeromobili Alitalia CAI.
  2. Sul tema dell’istituto contrattuale della “Malattia”, registriamo ancora una volta un atteggiamento superficiale e pericoloso allo stesso tempo, da parte dell’Azienda. Lo abbiamo definito superficiale e pericoloso perché fortemente lesivo della dignità del lavoratore, per giunta malato, quindi in una condizione di estrema debolezza nei confronti della società; nei confronti di questi, l’Azienda con estrema leggerezza, ha deciso di utilizzare il bastone punendolo anche dal punto di vista economico:, decidendo di violare tale istituto attuando la sommatoria dei periodi frazionati di malattia ed una volta raggiunti i 180 giorni nei 36 mesi a scorrere tagliando lo stipendio del 50%, e in più dichiarando  che chi si avvalesse del part-time o solidarietà espansiva in un prossimo futuro si ritroverà riproporzionati tali periodi di assenza. INACCETTABILE!
  3. Per le Assunzioni a tempo determinato degli AVR2 in Cityliner, la violazione Contrattuale è talmente evidente che lascia poco spazio a qualsiasi fantasiosa interpretazione. Infatti l’art.3 del C.C.L. Sezione B-Assistenti di volo recita: ”L’assunzione con la qualifica Assistente di Volo può avvenire con fissazione di un termine”.

Vi terremo informati sugli sviluppi della vertenza

Roma, 28 aprile 2012

Segreterie RR.SS.AA.

Personale Navigante di Cabina  Gruppo Alitalia – CAI

FILT CGIL – ANPAV – AVIA