Comunicato alla Categoria

AIR ALPS – Siglato Accordo CIGS
24 Settembre 2009
5 ottobre: II giornata sulla fatica operazionale
28 Settembre 2009

Comunicato alla Categoria

Comunicato alla categoria
 
In data 23.09.09 si è tenuto l’incontro tra Anpav, Fit-Cisl, Uiltrasporti e i massimi vertici aziendali. Dopo aver presentato brevemente dati sull’andamento industriale del gruppo (IG/GJ), sulle politiche dei competitor, sui mercati di riferimento, sul traffico nazionale ed internazionale, abbiamo ampiamente dibattuto i problemi e criticità sindacali ed aziendali. In assenza di un quadro futuro certo su cui basare il piano industriale, data la attuale fase di studio da parte di un advisor esterno su quale procedura adottare per la fusione di Meridiana con la controllata Eurofly, l’AD ha illustrato in linea di massima le linee guida sulle caratteristiche che in futuro l’azienda dovrà avere per restare competitiva e permanere nel mercato.
A fine incontro, a titolo di conferma ed ulteriore chiarimento delle norme contrattuali attualmente in vigore, abbiamo comunque concordato quanto segue:
·        il nuovo limite giornaliero di servizio, prima indeterminato, sarà ora quello attualmente in vigore in GJ che per il corto/medio raggio è di MAX 15 ORE DI SERVIZIO. Il PSV cioè il Periodo di Servizio di Volo è invece quello previsto dagli FTL (meno un’ora in programmazione).
·        il RIPOSO MINIMO IN SEDE È DI 13 ORE o tempo di servizio precedente o doppio del volato (la condizione di miglior favore per l’AV),
·        dal 1 ottobre al 31 maggio il PARCHEGGIO ad Olbia sarà quello CENTRALE di fronte l’aerostazione, a favore di TUTTO IL PNC (sia in servizio che fuori servizio);
·        qualora, entro fine anno, le azioni di Meridiana in nostro possesso venissero quotate in borsa, il singolo dipendente che ha già comunicato all’azienda la volontà di cederle potrà rinunciarvi dandone comunicazione scritta, percependo in questo caso la differenza dell’una tantum giù erogata.
Abbiamo inoltre garanzie in merito al ripristino delle condizioni assicurative in vigore alla data della sigla dell’accordo quadro(che erano state unilateralmente ridotte dall’azienda).
Sono poi da intendersi confermati tutti gli altri LIMITI DI SERVIZIO/VOLO CONTRATTUALMENTE PREVISTI E NON MODIFICATI DALL’ ACCORDO QUADRO:
limiti settimanali (29 h di volo e 56 h di servizio); limiti quindicinali (55 h di volo); limiti mensili (80 ore di volo e 166 h di servizio); limiti trimestrali (225 ore di servizio); limiti annuali (770 h di volo).
Pur apprezzando lo spirito di collaborazione dimostrato dall’azienda rimane in piedi la procedura di raffreddamento aperta giorni fa su tutti gli altri punti ancora da definire, in merito alla quale la stessa si è impegnata a convocarci entro i termini previsti.
Nei prossimi giorni saremo inoltre impegnati PER DEFINIRE I NUMERI DELLE STABILIZZAZIONI DEI COLLEGHI STAGIONALI e per cercare di risolvere ulteriori criticità patite dalla categoria .
 
                                   RSA ANPAV e UILT