5 ottobre: II giornata sulla fatica operazionale

Comunicato alla Categoria
25 Settembre 2009
Gli AAVV di AirOne passano in Alitalia: come?
8 Ottobre 2009

5 ottobre: II giornata sulla fatica operazionale

SECONDA GIORNATA EUROPEA SULLA FATICA OPERAZIONALE
 – PILOTI E ASSISTENTI DI VOLO –
5 ottobre 2009

Gent.Collega,   

a nome di 250.000 dipendenti operanti nel settore dell’Aviazione Civile, tra cui 100.000 “Naviganti”, che sono rappresentati dalla Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF), RICHIEDIAMO LA VOSTRA ATTENZIONE.

 
Con il sostegno della tua Organizzazione Sindacale /Associazione Professionale, l’ETF organizza una giornata di manifestazione per il 5 ottobre 2009.
 
In quella data, il Personale Navigante di condotta e cabina (alcuni dei quali in divisa) “attivista” distribuirà fac-simile di biglietti per i passeggeri e membri della stampa in alcune località e aeroporti europei.
 
Il biglietto dà accesso a un volo in cui i tempi di servizio eccedono i limiti di volo ad oggi vigenti per il PNT-PNC, limiti che le recenti prove scientifiche hanno dichiarato insicuri.
Il biglietto conterrà anche i nostri “messaggi-chiave” per i cittadini, i politici europei e la
stampa, ai quali chiediamo maggior attenzione sul tema.
 
La tua sicurezza è in gioco.

Nuove Limitazioni di volo (FTL) per il PNT-PNC sono entrate in vigore il 16 luglio 2008.
La nuova normativa ha trovato applicazione in dedicate leggi nazionali in materia (in Italia attraverso ENAC-FTL).
 
Per una serie di motivi, anche casuali (ed anche per il fatto che il nostro Governo ha deciso di mantenere gli elevati standard già esistenti), la normativa europea, in Italia, è entrata in vigore "gradualmente".

In ogni caso, a partire dal 2012, tutti i paesi adotteranno "regredendo verso il basso" gli standard minimi FTL.
 
Tutti i regimi esistenti FTL saranno sostituiti con una norma a nostro giudizio inaccettabile, o con  schemi alternativi. Ogni compagnia aerea in qualsiasi paese europeo sarà quindi libera di scegliere i propri standards o di adeguarsi a questi sistemi alternativi, probabilmente più economici e meno restrittivi.
 
Alcuni colleghi “potrebbero” essere protetti da norme del contratto collettivo di lavoro, ma con minori norme giuridiche in vigore, comunque tali accordi potrebbero subire in futuro modifiche/pressioni al ribasso.
 
E’ quindi fondamentale che la normativa europea in materia di sicurezza stabilita dal programma FTL  si basi su indipendenti e solide prove scientifiche.
 
L’attuale  regolamento FTL è stato stabilito dalla Commissione europea e dall’Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA), ed è stato concordato che uno studio scientifico sulla sicurezza dei limiti avrebbe avuto luogo in tempi brevi e che i risultati sarebbero stati integrati nella nuova proposta.
 
Orbene, lo studio scientifico ha avuto luogo, i risultati sono stati consegnati all’Ente regolatore europeo nel settembre 2008, ma che cosa è stato fatto fino ad ora…nulla!

I risultati dello studio dimostrano che la fatica operazionale dei piloti e degli assistenti di volo Europei  ha bisogno di adeguamenti importanti (ad esempio minori turni di servizio, ecc..).

 
La tua Organizzazione Sindacale /Associazione Professionale ha lavorato “a braccio” ed instancabilmente con l’ETF per convincere i responsabili europei ad includere i risultati emersi dallo studio nella futura legge. Fino ad ora purtroppo con poco successo. Inutile dire che le compagnie aeree europee non sono "dalla mostra parte" su questo tema!

CHIEDIAMO IL TUO SOSTEGNO AL SINDACATO E ALL’ETF
 
Per essere pronti a partecipare attivamente alla manifestazione del 5 Ottobre 2009

In qualità di Piloti e Assistenti di Volo professionisti, non possiamo accettare che lo studio scientifico indipendente non sia minimamente considerato:

questo metterà a rischio la nostra sicurezza.
 
L’Unione europea dichiara di essere impegnata per garantire i più elevati standard di sicurezza nel settore dell’aviazione. Dobbiamo fare in modo – come la nostra responsabilità primaria per l’equipaggio, i passeggeri e il pubblico – che i piloti e l’equipaggio di cabina in Europa e nel Mondo siano in linea con questo importante obiettivo.
 
Il prima citato  principio deve essere applicato a tutti gli equipaggi di cabina e piloti d’Europa, così facendo obbligheremo le compagnie aeree europee ed i rispettivi governi ad applicare queste regole.
                             
ETF –  FIT-CISL – ANPAV