CONTRIBUTO MOBILITA’ – REGIONE SICILIA : che fine fanno le domande?

PROGETTO LEISURE MILANO: PARTITO IL BANDO, MA CON POCA CHIAREZZA
18 Gennaio 2010
AIR ALPS – Richiesta d’incontro a nuova proprietà
21 Gennaio 2010

CONTRIBUTO MOBILITA’ – REGIONE SICILIA : che fine fanno le domande?

Facendo seguito alle comunicazioni relative allaMobilità territoriale”, vi segnaliamo che abbiamo avviato i contatti con la Regione Sicilia per il fatto che la stessa non ha comunicato ai richiedenti alcun riconoscimento di contributo, né ha risposto alle istanze inviate. 
 
La Regione Sicilia, a causa di un assetto amministrativo specifico, determinato dallo Statuto Speciale, non ha un’articolazione speculare alle altre Regioni, pertanto le domande non vengono ricevute dalla DRL (Direzione Regionale del Lavoro) che costituisce, per le altre Regioni, un riferimento certo e un canale rapido per il riconoscimento del contributo.
 
Al contatto con i riferimenti individuati presso la Regione, ci comunicavano che dal 1 gennaio c.a. la stessa Regione è oggetto di un’ulteriore riorganizzazione delle competenze, nonché di un trasferimento di alcuni uffici presso altre sedi.
 
L’Ente ci informava, inoltre, che sta procedendo all’archiviazione delle domande (inviate presso la vecchia sede, via Imperatore Federico, 70 – b) e all’inserimento progressivo dei nominativi dei lavoratori che hanno avanzato l’apposita istanza di indennità nel sistema informatico nazionale (il contributo viene erogato in base ad una apposita graduatoria degli aventi diritto secondo la cronologia della data e dell’orario di presentazione della domanda).
 
Le domande “Contributo Mobilità Territoriale”già ricevute dal Dipartimento Lavoro – Regione Sicilia –  sembrerebbero, ad una prima verifica, poche in termini numerici.
 
Richiedevamo all’Ente un archiviazione rapida delle domande al fine di comprendere se vi sono delle domande “non rintracciabili”, nonostante i richiedenti abbiano il tagliando di avvenuta ricezione.
 
Vi invitiamo a non rinviare le domande in assenza di riscontro, per non perdere la priorità acquisita con il precedente invio.
 
A breve dovremmo avere riscontro sul numero di domande ricevute ed archiviate e ne forniremo riscontro.
 
Per quanti non ancora avessero richiesto il contributo, il nuovo indirizzo al quale inviare la documentazione è:
Regione Sicilia – Ufficio Regionale del Lavoro –  Via Maggiore Toselli 30 – 34, 90142 PALERMO,
indicando nella domande chiaramente (nell’apposito spazio) che la nuova sede di lavoro è CATANIA.
 
Considerando che i fondi previsti non hanno durata illimitata, Invitiamo tutti i colleghi che rientrano nei requisiti del ‘contributo mobilità territoriale” a farne richiesta: al momento il capitolo di spesa ancora permette i rimborsi.
 
L’ANPAV rimane a disposizione per supporto al riferimento 3398077842.
 
 Roma, 20 gennaio 2010
 
RSA ANPAV ALITALIA