‘carichi di lavoro’ Capo Cabina (P2) insostenibili

#ALITALIA – Tempo Scaduto! Piloti ed Assistenti di Volo pronti alla mobilitazione
14 Aprile 2019
I veri problemi di ALITALIA CITYLINER
14 Aprile 2019

‘carichi di lavoro’ Capo Cabina (P2) insostenibili

#AnpavInforma: #ALITALIA SAI – Gli attuali ‘carichi di lavoro’ del #P2, responsabile delle classi Premium ed Economy, non sono più sostenibili.

• La Società aggiunge, fra le mansioni / compiti, quello di erogare #vendite ai dipendenti senza alcuna provvigione

•••

‘La coperta è corta’, ‘siamo pur sempre in Amministrazione Straordinaria’: due dei ‘refrain’ in risposta alla richiesta di bilanciare e sostenere le mansioni del #CapoCabina (P2).

A quanto previsto dalla ‘ripartizione compiti’, si aggiunge una mansione extra che, oramai, è ricorrente: erogare vendite di bordo (#dutyfree) supplementari in favore dei colleghi in sevizio che ne facessero richiesta.

Giova ricordare che la possibilità di ‘aprire ai colleghi ‘ scatta dopo una data soglia di venduto che può essere raggiunta anche dopo numerose ore di volo.

Pertanto, nella parte finale del volo il P2 può trovarsi a svolgere più compiti: insieme a quelli di sicurezza e commerciali, la ‘vendita interna’.

L’erogazione delle vendite di bordo, che in ALITALIA continua ad essere svolta con ‘sistemi obsoleti’, (in occasione di ogni volo bisogna contare tutti gli articoli contenuti nei carrelli, ad esempio) prevede degli incentivi che a tutti gli effetti sostituiscono l’indennità di cassa prevista da legge.

Tuttavia, la responsabilità supplementare della vendita interna è considerata ‘neutra’: non prevede alcun tipo di indennizzo, nonostante il P2 abbia la responsabilità dell’incasso anche degli ulteriori articoli venduti.

Il contratto in materia è chiaro: prevede sempre la ‘percentuale vendite’, senza differenza fra vendite ‘classiche’ e ‘interne’.

Pur ritenendo la vendita promozionale uno strumento utile per gli equipaggi, è senza senso che l’onere ricada esclusivamente su una figura professionale che ha già numerose incombenze, inclusa quella di tenere al sicuro i soldi in sosta e di versarli, all’arrivo, nella cassa continua che ‘va raggiunta’ ad hoc.

Anche in considerazione del fatto che la scontistica concessa è stata ridotta, auspichiamo che la società ritorni subito al rispetto delle norme, pattuendo al contempo modalità di erogazione più fluide con L’Ente che gestisce il sistema vendite.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni.

Roma, 12 aprile 2019

RRSSAA #ANPAV #ALITALIA SAI