I veri problemi di ALITALIA CITYLINER

‘carichi di lavoro’ Capo Cabina (P2) insostenibili
14 Aprile 2019
Anpav Informa: ‘CHIUSURA AEROPORTO DI LINATE ’
7 Maggio 2019

I veri problemi di ALITALIA CITYLINER

#AnpavInforma: #PAPA FRANCESCO E… I VERI PROBLEMI DI #CITYLINER!

• #ALITALIA SAI vuole assumere #stagionali dal mercato?

#AssistentidiVolo

•••

Senza voler affrontare, nonostante l’immobilismo lo renda quasi obbligatorio, i ‘massimi sistemi’, vorremmo invece segnalare quanto taluni tentativi di risoluzione dei problemi della nostra Regional (che di regional ha veramente poco…) siano decisamente inopportuni ed addirittura controproducenti.

Continua oramai con regolarità, l’impiego di assistenti di volo selezionate fra il PNC CITYLINER per effettuale ‘voli papali’.

In che modo? Con quale retribuzione? Queste sono due delle domande più frequenti.

Riteniamo che la macchina organizzativa, piuttosto che occuparsi di garantire tali nuove esperienze, sicuramente portatrici di valore ed esperienza, debba concentrarsi su problemi più cogenti, magari con lo stesso piglio risolutivo!

La turnazioni continuano ad essere insostenibili, più lunghe della media, con orari che nemmeno permettono a bordo, senza le variazioni di legge (richiesta della pausa), di fruire di un pasto.

Che, per problemi di orario (si finisce a ‘ristoranti chiusi’) non può mai essere fruito da ‘umani’.
Inoltre, rimaniamo in attesa della immissione delle risorse necessarie, da una parte, ad alleggerire gli importanti livello di Fatigue, dall’altra, a proseguire con la concessione dei PT che ha avuto solo un accenno.

Che la situazione sia critica è sempre più oggettivo, peraltro alle porte della stagione estiva: l’ufficio turni è impegnato in una costante ricerca di risorse da impiegare anche contattando ripetutamente gli assistenti di volo, più volte, nei giorni di riposo.

Va dato seguito, con immediatezza, agli impegni
formali assunti attraverso la sottoscrizione di accordi dedicati sulle tematiche che hanno un enorme impatto sulla vita dei naviganti.

Inoltre, emerge oggi, con concreto stupore, che, nonostante ALITALIA SAI stia utilizzando la Cassa Integrazione, sia stato contattato personale che ha effettuato ‘corso base ALITALIA a pagamento’ per disponibilità a lavorare per il periodo estivo.

La nostra posizione in materia è chiara ed è stata ribadita in più occasioni: c’è una priorità logica, contrattuale e morale da rispettare che è quella di considerare prioritariamente il PNC CITYLINER.

Stanti le problematiche croniche e le sostanziali novità, ALITALIA non potrà ulteriormente sottrarsi al confronto sul tema: in assenza, ogni azione unilaterale sarà oggetto di una diretta ed immediata reazione del Sindacato.

Roma, 11 aprile 2019

RSA #ANPAV CITYLINER