comunicato stampa

Gli AAVV di AirOne passano in Alitalia: come?
8 Ottobre 2009
FONDAV, versamenti volontari modalità operative per effettuarli
12 Ottobre 2009

comunicato stampa

Comunicato Stampa
 
Denunciamo una situazione di pericoloso stallo per colpa del managment di Meridiana, che ormai agisce in completa contrarietà con i lavoratori.
Il 31 marzo 2009 Anpav e Uil-t hanno responsabilmente firmato un accordo, che di fatto ha evitato i licenziamenti degli assistenti di volo, e che comprendendo l’effettiva crisi aziendale e mondiale, non hanno voluto speculare demagogicamente sulla situazione, come hanno fatto altre sigle sindacali.
Ma oggi siamo a denunciare una pericolosa degenerazione delle relazioni sindacali, aspettiamo da mesi una stesura del contratto (valido fino al 2013), abbiamo più di 80 lavoratori a tempo determinato con più di 36 mesi che attendono la stabilizzazione (dovuta per legge 247), l’accordo firmato a fine settembre non è stato mai rispettato; con questa dirigenza, la concertazione non paga più, cercano solo lo scontro provocandoci in tutti i modi.
I lavoratori non possono operare senza limiti di ore e nel terrore di commettere qualche errore. Stiamo scrivendo una lettera al Principe per denunciare la politica kamikaze adottata dall’A.D. Gianni Rossi che, impegnato in una fusione poco chiara con Eurofly, sta rinnegando gli accordi presi con Anpav e Uil-t.
E’ una politica volta solo allo scontro con i dipendenti per compromettere ancora di più la delicata situazione economica aziendale e facilitare la chiusura della compagnia cercando di dare la colpa ai sindacati.
Noi non ci stiamo a questo gioco perverso e vogliamo interloquire con l’azionista di maggioranza per capire se è una politica condivisa anche da lui o è solo una malsana idea scaturita dal cervello dell’A.D., che a questo punto opera in completa solitudine rispetto agli altri dirigenti ed ai lavoratori.
La situazione rischia di diventare incontrollabile. Mai nella storia di Meridiana si era arrivati così in basso.
Dopo un’attenta verifica con i nostri legali stiamo stilando noi (Anpav e Uil-t) il contratto firmato e valido fino al 2013. Ribadiamo valido fino al 2013, perché la dirigenza, non sazia dei sacrifici della categoria, intenderebbe con la fusione delle due compagnie (Meridiana-Eurofly) rivedere il contratto con ulteriori e pesanti ribassi rispetto ad oggi.
Chiediamo anticipatamente scusa ai passeggeri per eventauali disagi che potrebbero verificarsi ma non possiamo permettere ai vertici aziendali di agire ulteriormente a danno dei lavoratori. Siamo pronti a ripercorrere tutte quelle strade, che ci hanno visto protagonisti durante l’inverno scorso, scioperando , rispettando i limiti di lavoro stabiliti, manifestando in piazza, ma soprattutto chiedendo l’immediato intervento del Principe, che non può assistere silente alla fine di Meridiana.
 
Olbia, 10 ottobre 2009
Fabrizio CONTINO
Coordinatore Nazionale ANPAV Meridiana Group