Resoconto inconto del Comitato Amministratore ‘FSTA’

Alitalia – Comunicato Stampa FNTA: Appello al Governo
22 Gennaio 2021
CAUSA MATERNITÀ: Anche la Corte di Appello di MILANO conferma il comportamento discriminatorio di INPS ai danni delle “hostess”
25 Gennaio 2021

Resoconto inconto del Comitato Amministratore ‘FSTA’

In data odierna si è tenuto il previsto incontro del Comitato Amministratore del Fondo di Solidarietà del Trasporto Aereo e del Sistema Aeroportuale (“FSTA”) che mensilmente si occupa, fra l’altro, di esaminare le domande di accesso alle prestazioni integrative agli ammortizzatori sociali (es. CIGS, SOD) presentate delle compagnie che ne fanno richiesta.
Sono state approvate le delibere relative alle COMPAGNIE AEREE elencate a seguire: Air Italy, Alitalia Sai, Cityliner, Malta Air, Easyjet   (Vedi file per i dettagli)

In occasione dell‘ incontro sono stati richiesti approfondimenti circa le modalità applicative delle novità normative che consentono l’integrabilità di ulteriori prestazioni di sostegno al reddito (CIGD).
Tali chiarimenti sono ritenuti urgenti in quanto l’integrazione CIGD , benché formalmente prevista dal D. Lgs. 178/20, art. 1, comma 714, é stata stimata per un valore omnicomprensivo di circa 88 milioni di euro senza considerare il fatto che le nuove previsioni, se valutate più vantaggiose, potrebbero essere richieste in caso di necessità da tutte le aziende del settore generando un aggravio immediato per la sostenibilità finanziaria del fondo stesso.
Quanto alle disponibilità economiche del FSTA, é stato convocato un incontro specifico per il prossimo 9 febbraio.
L’odierna dotazione economica “spendibile” (circa 250 milioni di euro) è stata oggi sufficiente per la copertura delle delibere approvate (es. 11 mesi per il gruppo Alitalia, 10 mesi per Air Italy) con un residuo di circa 30 milioni: tuttavia, permane il tema, dibattuto da mesi, delle risorse “bloccate”, in quanto deliberate (le richieste economiche da parte delle società vengono effettuate su dati previsionali che poi vengono consuntivati) ma non effettivamente spese.
Un potenziale ammontare complessivo di circa 800 milioni di euro di cui circa 400 mln relativi al 2020 ancora in corso di spesa e ulteriori 400 mln , relativi agli anni precedenti per prestazioni ormai concluse.
Il Comitato amministratore del Fondo ritiene che l’INPS debba liberare tali ingenti risorse e metterle a disposizione per le prossime delibere di spesa per far fronte alle prestazioni che saranno richieste prossimamente dalla maggior parte selle aziende del settore.
Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Roma, 25 gennaio 2021
ANPAC – ANPAV
I membri del Comitato FSTA

20210125ANPACANPAVincontroFSTA 1